‘Disabili discriminati dalla differenziata!’ – L’amaro sfogo di una donna

ARCE – Anche sulla differenziata, i piccoli gesti di sensibilità possono fare la… differenza!
In questi giorni il comune di Arce ha organizzato una campagna per la consegna dei nuovi kit alle famiglie per il servizio di raccolta dei rifiuti porta a porta. La consegna avviene in diversi punti del territorio comunale attraverso l’opera dei volontari di alcune associazioni del paese. Una signora disabile ha segnalato una situazione incresciosa, evidenziando il fatto che «in occasione di questa iniziativa si sarebbe potuto mostrare una maggiore attenzione verso le persone con difficoltà di deambulazione».
«A volte basterebbero piccoli gesti – ci ha detto l’interessata – per mostrare sensibilità verso chi è meno fortunato. La consegna che sta avvenendo in questi giorni delle buste della differenziata poteva essere l’occasione per mostrare una particolare attenzione. Molte persone come me – ha spiegato – o perché anziane o perché malate, hanno grosse difficoltà di deambulazione. Per tantissime esigenze dipendiamo, per chi è più fortunato, dai nostri familiari, o, purtroppo vive da solo, dall’aiuto saltuario di qualche collaboratore o amico di buon cuore. Ebbene, si è costretti continuamente a chiedere, anche quando basterebbe poco per avvantaggiarsi qualche servizio in maniera autosufficiente. E’ il caso della consegna di questi kit dove, in determinate situazioni, sarebbe stato semplice consegnarli a domicilio. Tre o quattro volte a settimane – ha concluso la signora – si passa nelle abitazioni per ritirare i rifiuti e con appena… …si poteva rendere un servizio verso chi ha difficoltà».

35
Da: ; ---- Autore: