Disservizi idrici, una diffida al gestore – La lega consumatori mostra i muscoli

Arce – La Lega consumatori in prima linea per la difesa degli utenti dell’Acea Ato 5.
L’avvocato Isabella Marziale, vicepresidente provinciale, ha reso noti gli interventi di sollecito che nell’ultimo mese di dicembre l’associazione ha portato avanti in materia di fornitura del servizio idrico, raccogliendo le segnalazioni e le lamentele presso gli sportelli di Arce e Cassino.
«Sono moltissimi – ha detto la Marziale  – ci cittadini arcesi che si sono rivolti a noi per segnalare le numerose perdite idriche che allagano le strade del paese. In particolar modo, come Lega Consumatori, abbiamo segnalato le difficoltà nelle contrade di Campanile, Campostefano, Frassi, Colleolivo e Fontanelle che hanno reso pericoloso il traffico automobilistico anche a causa delle lastre di ghiaccio che si sono formate sulle carreggiate».
«Sono ancora molte – ha aggiunto l’avvocato – le lamentele inerenti la mancanza di acqua nelle abitazioni che, in alcuni casi, si è protratta per diversi giorni con le note conseguenze che ne derivano. Abbiamo fatto nostre tutte queste segnalazioni e la scorsa settimana abbiamo inoltrato agli uffici Acea di Frosinone (e per conoscenza al Conviri ed al Garante delle risorse idriche) una diffida ad intervenire immediatamente per risolvere tutte le problematiche rappresentate dai cittadini».
«Debbo dire – sottolinea ancora la vicepresidente – che dopo la nostra nota, nella zona di Campanile sono state riparate alcune perdite idriche che insistevano sulla strada e per questo intendo ringraziare il gestore per essere intervenuto». «Ora attendiamo fiduciosi – ha concluso Isabella Marziale – che metta mano agli altri problemi, in particolar modo al ripristino del regolare flusso idrico nelle abitazioni in diverse zone del paese».

20
Da: ; ---- Autore: