E luce fu – Dopo quasi un anno e mezzo di oscurità, grazie alle offerte dei fedeli l’impianto è tornato a funzionare

ROCCADARCE – L’impianto luce della chiesa più antica di Rocca d’Arce e Arce, è tornato a funzionare.
Grazie alle offerte dei fedeli, sono stati eseguiti i lavori di ripristino dell’impianto elettrico della chiesa di Sant’Agostino.
Ricordiamo, infatti, da gennaio scorso, quando il comune di Rocca d’Arce, era intervenuto per eliminare le grosse infiltrazioni d’acqua dalla copertura della chiesa, l’impianto luce era rimasto ancora da ripristinare. Le infiltrazioni d’acqua avevano danneggiato e mandato in cortocircuito le lampade dei faretti internamente la chiesa e la sacrestia, e la chiesa praticamente fino ad oggi era al buio, funzionava soltanto una lampadina da pochi watt.
Ultimamente, poi, si erano infittite le lamentele dei fedeli che partecipano la domenica alla messa, e ai diversi funerali che si celebrano. L’approssimarsi dei festeggiamenti in onore del Santo e, visto il perdurare dei lavori ancora fermi, hanno invogliato il responsabile e amministratore della chiesa Bernardo Di Folco, a sentire, qualche settimana fa, il parroco di Arce don Ruggero Martini per decidere di far ripristinare l’impianto da una ditta specializzata.
Dopo tre giorni di intenso lavoro l’interno della chiesa è tornato a splendere grazie alle luci che sono tornate ad accendersi.

39
Da: ; ---- Autore: