Edifici pericolanti in centro – Cittadini ormai sul piede di guerra chiedono l’intervento dei vigili del fuoco. ‘Rimossi soltanto il legname rovinato all’interno dello stabile e qualche pietra’

Edifici pericolanti nel centro storico, cittadini sul piede di guerra chiedono l’intervento dei Vigili del Fuoco. Il paese vecchio ancora oggetto di disagi e preoccupazione da parte dei residenti. Uno di loro, nei giorni scorsi, ha inviato un esposto al comando provinciale dei Vigili del fuoco e alla Polizia locale del Comune di Arce per segnalare quanto sta accadendo in via Corradino. In particolare l’ente di via Milite Ignoto, prima della tornata elettorale, ha assegnato i lavori che poi sono stati sospesi dall’Ufficio tecnico. «Nelle immediate vicinanze della mia abitazione – scrive il signor Gilberto – è presente un fabbricato ormai pericolante da anni. La facciata di detto edificio che da precisamente su via Corradino, alcuni anni fa, ha ceduto andando completamente ad ostruire la via citata». «Il Comune di Arce – ha aggiunto l’uomo – intervenne con la rimozione delle macerie e con la messa in sicurezza di questo fabbricato. A maggio scorso è stato dato finalmente inizio alla demolizione dello stesso. In buona sostanza, il problema è che è stata tolta solamente qualche pietra e il legname fradicio presente al suo interno. La ditta che si sta occupando di questa demolizione ha lavorato effettivamente 4 o 5 giorni, dopo di che i lavori sono stati sospesi dall’Ufficio tecnico comunale per motivi ai più sconosciuti». «Oltre a subire il disagio delle polveri scaturite da questa demolizione – fa notare ancora il signor Gilberto – c’è anche quello della chiusura della strada interessata che è una via perfettamente transitabile. A oggi, purtroppo, ancora non si muove una foglia nonostante siano passati più di due mesi e nonostante il fatto che personalmente, più volte, ho illustrato il problema al sindaco e allo stesso ho chiesto spiegazioni ottenendo in cambio vaghe motivazioni. Probabilmente il primo cittadino non sa o non vuole dire in concreto cosa sta accadendo su quel cantiere». «A questo punto – ha concluso il cittadino – ho chiesto cortesemente ai responsabili dei Vigili del Fuoco di intervenire per fare chiarezza e soprattutto per fare in modo che, una volta per tutte, il problema venga risolto».

271
Da: ; ---- Autore: