Fari puntati sul delitto Mollicone – Nel convegno ‘Violenza – in – Finita’

COLFELICE – Un Guglielmo Mollicone ancora più determinato per ricercare la verità sulla mano assassina che ha strappato alla vita la figlia Serena ha preso parte al convegno “Violenza-in-Finita”, che si è svolto nel locale palazzetto dello sport di Colfelice. 
Sempre senza peli sulla lingua, Guglielmo Mollicone, padre di Serena, che ha riferito sulle interminabili indagini volte ad accertare la morte della studentessa di Arce. 
«In passato – ha spiegato il maestro Mollicone – ci sono stati depistaggi importanti. Le indagini continuano oggi con la possibilità che siano portate a termine entro il prossimo dicembre. Si presume che ci siano elementi per arrivare alla verità». 
Con Mollicone era presente il legale di famiglia l’avvocato Dario De Santis. Il secondo convegno nazionale “Violenza-in-Finita” è stato organizzato dal Presidente dell’Associazione Donne per la Sicurezza Onlus, Barbara Cerusico in collaborazione con Asd Pegaso nella persona di Franco Adamo, maestro di arti marziali e difesa personale e collaboratore dell’associazione Donne per la Sicurezza Onlus e ICAA nella persona del fondatore Marco Strano, psicologo e criminologo. L’evento è stato patrocinato dal Consiglio della Regione Lazio, da link Campus University e dal Comune di Colfelice. Nel corso del convegno è stato presentato il libro “I labirinti del male” del dottor Luciano Garofano, già Generale dei Ris. E’ intervenuto in rappresentanza del Consiglio Regionale del Lazio l’onorevole Oscar Tortosa da sempre sensibile e vicino all’Associazione Donne per la Sicurezza Onlus. Numerosi ovviamente i relatori e le personalità intervenute. In chiusura dei lavori Franco Adamo ha dato dimostrazione di alcune tecniche di arti marziali attraverso cui le donne oggetto di violenza potrebbero difendersi dal loro aggressore. 
19
Da: ; ---- Autore: