Festa dell’Unita’ nazionale con due solenni cerimonie – Organizzate dall’Amministrazione civica in paese e a Isoletta

ARCE – «I valori universali, conquistati grazie al sacrificio di molti, che ci fanno Nazione». E’ lo spunto intorno al quale si sono svolte le celebrazioni del 4 Novembre.
Sabato e domenica scorsi, l’Amministrazione comunale ha promosso due manifestazioni, una nella frazione di Isoletta e l’altra nel centro del paese, per la ricorrenza del Giorno dell’Unità nazionale e della Giornata delle Forze Armate. Nella piccola frazione la cerimonia si è tenuta sabato pomeriggio in piazza, alla presenza del vicesindaco Lucio Simonelli, del parroco don Aurelio Ricci e dei rappresentanti delle Forze Armate, tra i quali il comandante della Stazione dei carabinieri di San Giovanni Incarico. Domenica mattina, invece, a causa dell’incessante pioggia la cerimonia si è svolta nella chiesa parrocchiale dedicata ai Santi Pietro e Paolo. Il corteo con le corone di alloro si è comunque formato nella sede del Municipio per giungere in chiesa, dove il parroco don Ruggero Martini ha celebrato un messa di suffragio delle vittime di tutte le guerre. A seguire, gli interventi dei ragazzi dell’Istituto Comprensivo di Arce, del “baby sindaco” e del primo cittadino Roberto Simonelli. Alla manifestazione hanno preso parte anche i rappresentanti della Stazione dei carabinieri di Arce, quelli della Brigata della Guardia di Finanza di Ceprano, della Polizia locale, dell’Associazione Nazionale Carabinieri in congedo, del gruppo locale di Protezione civile e il complesso bandistico comunale-parrocchiale “Città di Arce”.

 

84
Da: ; ---- Autore: