Fiamme in una fabbrica dismessa – Assolto dall’accusa di incendio colposo

ARCE – Qualcuno sostenne di averlo visto nei paraggi del luogo dove divampò l’incendio. Ma dopo quattro anni di udienze e testimonianze in tribunale il giudice lo ha assolto con formula piena dall’accusa di incendio colposo.
Protagonista della vicenda giudiziaria, iniziata nel 2006 quando una vecchia fabbrica dismessa alle porte del centro abitato prese fuoco, facendo bruciare pneumatici e provocando una densa nube di fumo, è S.B., un cinquant’enne del luogo allora accusato di incendio colposo. Sul posto, dove sopraggiunsero carabinieri e vigili del fuoco, venne ritrovata una fiamma ossidrica accesa, utilizzata probabilmente per tagliare del ferro vecchio. Qualcuno ammise di aver visto nei paraggi il 50enne che, in seguito alle indagini, venne accusato e messo sotto processo. Nei giorni scorsi, però, la sentenza del giudice Perna lo ha assolto per non aver commesso il fatto. L’uomo è stato difeso dall’avvocato Domenico Buzzacconi.

43
Da: ; ---- Autore: