Fondi per la cultura e giovani – Arce resta a bocca asciutta

ARCE – Sui finanziamenti per attività culturali e interventi in favore dei giovani il Comune di Arce resta a guardare.
La Provincia di Frosinone ha pubblicato, a cura dell’assessorato alla Cultura, gli elenchi dei progetti ammessi ai finanziamenti per il 2011 della legge regionale 32/78 e 17/07 relativi alle iniziative culturali di interesse provinciali e di interesse sovracomunale. Sempre da palazzo Gramsci, è stata resa nota – questa volta dal dipartimento Politiche  Giovanili – anche la graduatoria del cosiddetto “piano locale giovani” finanziato dalla Regione Lazio. In entrambi i casi, il comune di Arce non ha ricevuto fondi utili da investire sul proprio territorio.
Tra gli stanziamenti del settore cultura figurano tre progetti inerenti il paese, uno presentato dall’assessorato comunale alla Cultura (Festival Cinematografico e Musicale del Brigantaggio) che ha ottenuto 54 punti (l’ultimo in graduatoria è stato finanziato con 59 punti); un altro presentato dalla Banda Musicale Parrocchiale e Comunale “Città di Arce”) (Allietiamo la Terra di Ciociaria – III Edizione) che ha ottenuto 57 punti e il terzo prodotto dall’associazione culturale “La Lanterna” (La Vita di Cristo – Mostra itinerante) che ha totalizzato punti 38.
Tra quelli di interesse provinciale, è stato finanziato il programma dell’Ampaf, associazione che riunisce diverse bande del Lazio, che ha sede in Arce ed è presieduta dal ragioniere Antonio Fraioli. L’Ampaf ha ottenuto ben 12.982,67 euro per la realizzazione del primo “Festival provinciale Bande Musicali” posizionandosi al diciassettesimo posto della graduatoria con 71 punti.
Nei paesi limitrofi, spicca il finanziamento di 3mila euro ottenuto dal comune di Rocca d’Arce per la quarta edizione del “Premio Nazionale Letterario-Artistico di Poesia e Pittura Arx Volscorum” e quello di 5mila euro del Centro Studi Ricerche e Documentazione Marcello Mastroianni di Fontana Liri con la decima edizione di “Omaggio a Marcello Mastroianni – L’Arte di raccontare: teatro, narrativa e cinema”.
Per quanto riguarda il piano triennale destinato ai giovani, istituito, come si legge nel bando «per incentivare i giovani alla partecipazione attiva esortandoli ad esprimere spirito di iniziativa ed accrescere competenze professionali che favoriscano l’occupazione giovanile con particolare riguardo al sostegno dell’autonomia attraverso azioni dirette di coinvolgimento e valorizzazione della professionalità e della creatività dei giovani di età compresa tra i 16 e i 35 anni», il comune di Arce non avrebbe proprio presentato domanda.
La Regione ha suddiviso quasi un milione di euro tra i quali spiccano i beneficiari dei comuni di San Giovanni Incarico, Falvaterra e Pastena che hanno ottenuto per il loro progetto 150mila euro. E quello di Roccasecca, Castrocielo, Colfelice e Colle San Magno di 80mila euro.

22
Da: ; ---- Autore: