Fraioli sulla Riserva – Il comunicato stampa dell’ex presidente della Riserva Naturale

«Ho lavorato quattro anni per creare uno staff  idoneo e competente con collaboratori concessi gentilmente dalla Regione Lazio per vedere, oggi, lo smembramento degli uffici dell’Azienda Consortile Riserva Naturale di Isoletta di Arce.

E’ un fatto vergognoso e ignominioso vedere uno scenario più cupo e denso di oscurità in nome di una spartizione di parte senza intravedere all’orizzonte lo scioglimento del consorzio stabilito dalla vigente normativa.

Iannarilli ha creduto a fantomatiche ricostruzioni sul mio operato ed alla fine, insieme al Sindaco di Arce e Ceprano, al Presidente della Comunità Montana di Arce, avranno anche loro il gesto del “manico”, con buona pace della trasparenza e del buon governo degli enti locali.

Scomporre l’apparato burocratico dell’azienda per concentrarsi su false ”assunzioni” è gravissimo e sarà prontamente richiesto l’intervento della Corte dei Conti e della Procura della Repubblica.

Certamente, il Direttore Regionale all’Ambiente, Ing. Giuseppe Tanzi, non si rende conto, con i suoi assurdi provvedimenti, di essere caduto nei famelici appetiti di chi non desidera guardare agli interessi della Riserva bensì di coloro che vogliono servirsi dell’Azienda per attirare sporadici attenzioni politiche.

Il Tanzi dovrà rispondere, nel prossimo futuro, delle sue “decisioni” sia alla magistratura contabile e sia alla magistratura ordinaria insieme ai suoi dirigenti politici e di superiore struttura.

I cittadini non possono pagare dazio per queste scellerate decisioni ed intendimenti dei politici nostrani e dei burocrati regionali».

 

 

 

 

Firmato

 

 

Rag.Antoni Fraioli

240
Da: ; ---- Autore: