Frosinone di misura ad Ascoli ma ancora non basta – I canarini passano ad Ascoli: Ascoli Frosinone 1-2

Alla fine arriva la vittoria, ma la terza consecutiva della gestione Carboni ancora non basta per la matematica salvezza, domenica in casa bisognerà assolutamente non perdere contro la Triestina che invece ha un solo risultato per evitare la lotteria dei play-out, appunto la vittoria.

La Triestina proprio in zona Cesarini agguanta una vittoria insperata che lascia aperta una speranza salvezza e il destino ha deciso che sarà un ex tecnico canarino Daniele Arrigoni ad essere arbitro della salvezza, sarà gara dura e difficile con il pubblico delle grandi occasioni.

Tornando alla vittoria ascolana il tecnico ciociaro recupera Bolzoni e schiera dal primo minuto Maietta e Guidi che viene preferito a Del Prete.

Si parte sotto la direzione dell’arbitro Romeo di Verona, subito Frosinone con Santoruvo, ma la palla si spegne a lato, paura al minuto 21 per la difesa canarina con la punizione a giro di Sommese con deviazione d’Antenucci di poco a lato.

La gara si sblocca al minuto 31, quando Troianello insacca alle spalle di Guarna dopo aver ricevuto un assist da Stellone, Frosinone in vantaggio che sulle ali dell’entusiasmo chiude la gara dopo soli 4 minuti, 35° ancora Stellone che d’astuzia batte una punizione a sorpresa verso Santoruvo il quale arriva a tu per tu con il portiere dei locali e con un pallonetto delizioso lo batte per il 2 a 0.

Il tempo si chiude con la festa degli oltre 600 tifosi canarini in visibilio.

Nella seconda frazione il Frosinone amministra concedendo sporadiche repliche ai locali che prima colpiscono un palo con Lupoli e dopo pochi minuti vanno in rete con Luci il minuto era il 15°.

La rete carica i locali che cingono d’assedio l’area canarina con i ragazzi ciociari sulle gambe dopo un gran primo tempo, in ogni modo l’assedio bianconero non porta variazioni al risultato che dopo 5 minuti di recupero viene fissato dal triplice fischio dell’arbitro veronese, Ascoli 1 Frosinone 2, Complimenti.

Ora domenica prima della festa tutti concentrati per continuare ad essere protagonisti.

 

Max Marzilli

40
Da: ; ---- Autore: