Frosinone riscatto immediato – 0 – 3 a Trieste

Dalla polvere alla gloria in meno di 5 giorni, questo il commento che ci sentiamo di usare per un Frosinone che dopo il tracollo di  martedì scorso in casa contro l’Ascoli si permette di annientare a casa sua la coriacea Triestina in modo perentorio e mai subendo la pressione dei locali che alla fine vengono sommersi dalle tre reti gialloazzurre.

Roba da matti, una metamorfosi apparentemente inspiegabile ma guardando e giudicando le giocate dei singoli dobbiamo dire che l’orgoglio di alcuni giocatori messi per lungo tempo in disparte alla fine può aver fatto al differenza. Biso Cariello e Semenzato titolari dal primo minuto hanno contribuito alla rinascita caratteriale di tutto il gruppo ciociaro che alla fine della partita raccoglie consensi da tutti. padroni di casa compresi che hanno palesemente ammesso la superiorità della formazione ciociara che chiude il girone di andata a soli 7 punti dalla vetta del campionato.

Moriero che nei giorni che hanno preceduto la gara ha sempre creduto in questo gruppo deve ancora rinunciare a Scarlato, Maietta e Del Prete si affida ad un 4-2-3-1 con gli innesti da subito di Biso, Cariello e Semenzato, Sopmma invece gioca con il classico 4-4-2.

Nel primo tempo la gara viene interpretata tatticamnete in maniera guardinga da tutte e due le formazioni con azioni diligenti ma poco incisive, da registrare le tre ammonizioni comminate dall’arbitro a Basha e Giubilato del Frosinone e a Sabato e Pani della Triestina.

Nella ripresa sale il ritmo e arrivano le reti, si comincia al mnuto 49° quando Troianello raccoglie un invito di Cariello e infila la porta dei locali, subito dopo Moriero deve sostituire Bocchetti per problemi fisici con Ascoli, passano 6 minuti e il Frosinone raddoppia con la rete di Santoruvo che con un azione personale partendo da centrocampo infila Agazzi con un tiro preciso e violento, roba da stropicciarsi gli occhi.

Triestina scioccata e Frosinone padrone assoluto del campo che ne approfitta infilando per la terza volta la porta degli alabardati con Calil che al minuto 78° fa tris regalando un sabato da veri leoni ai pochi coraggiosi tifosi giunti da Frosinone che vorrebbero sempre un Frosinone così preciso e deciso, METAMORFOSI.

Prossimo turno in casa contro la Salernitana, con la speranza di vedere sempre questo Frosinone.

 

Max Marzilli

 

36
Da: ; ---- Autore: