‘Gestione in attivo’ – Il comunicato integrale alla risposta dell’articolo pubblicato su Ciociaria oggi di ieri

In merito all’articolo pubblicato sul Vostro Quotidiano in data 04/02/10 avente ad oggetto gli interessi pagati dal Comune al Tesoriere per l’anno 2009, si espone quanto segue.

Comprendiamo la voglia di apparire della “ritrovata” minoranza, ma la questione sollevata avrebbe richiesto una maggiore attenzione, soprattutto da chi ha amministrato questo Paese e si reputa “politico di lungo corso”.
In ogni caso, dalle informazioni assunte presso gli Uffici competenti, emerge quanto segue:
1. Nel primo Trimestre 2009 il Comune ha pagato a titolo di interessi sull’anticipazione di cassa    euro 2.884,58 (anticipazione € 281.549,80);
2. Nel secondo Trimestre 2009 (gestione da parte del Commissario Prefettizio) il Comune  ha pagato a titolo di interessi sull’anticipazione di cassa euro 622,47 (anticipazione € 74.958,39);
3. Nel terzo Trimestre 2009 (quando la Nostra Amministrazione si è insediata) il Comune ha pagato a titolo di interessi sull’anticipazione di cassa euro 460,12 (anticipazione € 80.558,87);
4. Nel quarto Trimestre 2009 il Comune non ha pagato interessi, in quanto è venuta meno  l’anticipazione di cassa, pertanto l’Ente ha chiuso in attivo i rapporti con il Tesoriere (+ 219.991,19).
5. Il totale degli interessi pagati durante tutto il 2009 ammonta ad euro 3.967,17, a fronte di euro 16.885,63 pagati nell’anno 2008 (si è passati da € 2,86 per abitante ad € 0,67 per abitante).

In ogni caso l’Amministrazione Comunale, in piena sintonia con l’Ufficio Finanziario e il Tesoriere, ha monitorato attentamente la situazione, tanto che il Comune ha chiuso in attivo l’anno finanziario (+ 219.991,19), e ciò non accadeva da circa 10 anni!
Vorremmo ricordare ai consiglieri di minoranza, o ad alcuni di essi, che le somme pagate dai cittadini a titolo di imposte e tasse vengono versate su conti correnti postali. Il trasferimento di dette somme presso il Tesoriere necessita di tempi tecnici che possono creare uno squilibrio e favorire l’anticipazione di cassa durante alcuni periodi dell’anno.
In merito alla volontà di interessare la Corte dei Conti su questa vicenda, si evidenzia la piena fiducia nell’operato della Magistratura Contabile la quale, peraltro, già si sta interessando di altre questioni, ben più gravi, derivanti da una recente sentenza penale, riguardante un’importante opera pubblica di questo Comune.
E questo i consiglieri di minoranza dovrebbero saperlo

L’Amministrazione Comunale

 

49
Da: ; ---- Autore: