Giallo Mollicone – Indagini prorogate di sei mesi

ARCE – Delitto di Arce, indagini prorogate di sei mesi.
Continuano dunque le indagini per il giallo di Serena Mollicone, finalizzate agli accertamenti scientifici. La Procura di Cassino ha chiesto e ottenuto dal Gip, una nuova proroga per le attività investigative legate alla morte della giovane, avvenuta 13 anni fa ad Arce. La proroga alle indagini permetterà alla Procura di ultimare gli accertamenti delle impronte digitali sul sacchetto di plastica con il quale è stata soffocata la 18enne. Si tratta di un accertamento di natura comparativa, i Ris di Roma infatti, procederanno alla comparazione delle impronte digitali presenti sul sacchetto con quelle archiviate nel maxi campionamento eseguito lo scorso anno. La proroga alle indagini arriva a pochi giorni dall’istanza di archiviazione presentata dagli avvocati Francesco Germani e Armando Pagliei, che assistono cinque dei sei indagati per omicidio e occultamento di cadavere, vale a dire l’ex comandante della stazione dei carabinieri di Arce, Franco Mottola, sua Moglie Maria e suo figlio Marco, l’ex fidanzato Michele Fioretti e sua madre Rosina Partigianone. Nessuna istanza è stata avanzata, invece, dall’avvocato Eduardo Rotondi che assiste il carabiniere Francesco Suprano. La Procura, tuttavia, almeno sino ad ora non ha proceduto ad alcuna archiviazione.

155
Da: ; ---- Autore: