Giornata trionfale per Isola e Cassino – Vince 2 a 0 l’Isola Liri in casa contro il Catanzaro, stravince il Cassino in trasferta contro L’igea Virus per 3 a 0.

Giornate come quelle di domenica andrebbero incorniciate per le nostre formazioni, vince il Cassino e stravince l’Isola Liri che si toglie lo sfizio di affondare la capolista Catanzaro dopo una gara giocata sui nervi con scontri tra tifosi prima della gara e serie di screzi in campo tanto da lasciare una coda disciplinare tutta da verificare.
Mister Grossi si toglie molte soddisfazioni in questa giornata, gara perfetta e tre punti meritati viste le grandi occasioni avute nell’arco della partita su tutte quella del rigore fallito da Federici che poteva chiudere la gara con largo anticipo.
Davanti a 700 tifosi con almeno 200 da Catanzaro i ragazzi isolani non sbagliano niente attaccando e chiudendo tutti gli spazi all’ex capolista che si deve inchinare alle due reti realizzate la prima da Federici su calcio di rigore al 33° la seconda su autogol di Lodi al 47° risultato che poteva essere più rotondo, ma Federici si fa ipnotizzare dal portiere calabrese Vono che compie altri interventi di notevole fattura.
La gara s’incattivisce e ne fa le spese Caputo che prima è espulso intorno all’ottantesimo e mentre torna negli spogliatoi è aggredito nel tunnel tanto da lasciare una coda polemica e passibile di sanzioni disciplinari al termine della gara stravinta alla grande dal gruppo di mister Grossi capace in una sola giornata di lasciare l’ultima posizione del campionato e di cominciare ad avere più fiducia in questo torneo che fino ad oggi pareva già segnato.
Bravi ragazzi continuate così.
Prossimo turno in casa della Juve Stabia incontro proibitivo.

Vince anche il Cassino in terra siciliana, un tre a zero perentorio per i ragazzi di mister Pellegrino che vincono facile a Barcellona Pozzo di Gotto dove ha cancellato le velleità dell’Igea Virus che non sta attraversando un buon momento a livello di dirigenza tanto da far presagire tempi bui per questa società.
Sessanta tifosi presenti allo stadio con una ventina da Cassino, eroi, questo il colpo d’occhio allo stadio, amarcord per Frisenda e Bica Badan che su questo campo hanno lasciato un buon ricordo. Pronti e via e Cassino in vantaggio con il capitano Martinelli capace di raccogliere un angolo di Giannone e di insaccare alle spalle del portiere locale.
Proprio Giannone diventa protagonista assoluto presente in tutte le parti del campo e dispensatore di emozioni, prima l’angolo da cui scaturisce il vantaggio di Martinelli e poi due reti personali, la prima, seconda  rete del Cassino direttamente su calcio di punizione e per finire la ciliegina sulla terza rete dove raccoglie il grosso lavoro di Adil Mezgour e insacca per la sua doppietta personale, perfetto sempre più leader di questo gruppo.
Cassino che sale in classifica e si porta a soli 4 punti dalla nuova capolista Gela e ora concentrato sulle prossime gare soprattutto dopo la prossima in casa sulla doppia trasferta prima a Brindisi e poi a Siracusa, terribile.
Mister Pellegrino ha tutti i meriti su questo campionato, gira i giocatori alternandoli senza creare problematiche, ottimo l’impatto dei giovani e del secondo portiere Amadio impegnato oggi al posto dell’infortunato Indiveri e questo è un grosso vantaggio per il gruppo del presidente Murolo che gongolante ringrazia.
Prossimo turno in casa contro il Monopoli formazione da rispettare ma abbordabile.

Radiocronaca integrale su RadioCassinoStereo e sul web www.arcenews.it a cura di Max Marzilli.

 

 

 

 

 

73
Da: ; ---- Autore: