Giunta ‘monca’ da un mese. Sale l’attesa – Dopo le dimissioni

COLFELICE – E’ ormai quasi un mese che la giunta comunale è “monca” di un assessore e di un assessore con la delega di vicesindaco. Dopo le dimissioni di Rocco Di Rollo, vicesindaco con delega assessorile, infatti, il sindaco Bernardo Donfrancesco, non ha ancora provveduto a nominare il sostituto.
Nel Consiglio comunale che si è riunito tre settimane fa, formalizzò la surroga di Di Rollo e di un altro consigliere di maggioranza dimissionario, Giovanni Mastromattei,  chiamando a sedere sui banchi dell’assise i primi due candidati non eletti, Gaetano Nardone e Marilena Protano, ma da allora non ha più nominato il suo vice, né il quarto assessore della sua giunta, che così risulta formata ‘solo’ da Andrea Fraioli, Donato Marsella e l’assessore esterno Dante Marrocco, oltre che naturalmente dallo stesso Donfrancesco.
«Non è obbligatorio nominare il vicesindaco né avere in giunta quattro assessori, anzi i Comuni che vanno al voto in questi giorni – ha spiegato il primo cittadino – potranno contare sul contributo di meno assessori per effetto della nuova legge che impone tagli alle spese della vita amministrativa-politico  degli enti locali».
Dunque, detta così, è come se il Comune di Colfelice si portasse avanti rispetto alle nuove norme ministeriali. Ma lo stesso Bernardo Donfrancesco è poi costretto ad ammettere che dovrà nominare prima o poi il suo vice: forse si prenderà qualche settimana in più per cercare l’equilibrio maggiore tra i suoi uomini e rispettare la volontà dell’elettorato, ma di certo non potrà lasciare lo scranno del suo braccio destro vuoto troppo a lungo.
Potrebbe essere uno degli assessori in carica il prossimo vicesindaco di Colfelice? O forse è arrivato il turno del consigliere Gaetano Capuano, che non fu nominato assessore pur essendo risultato tra i primi eletti alle elezioni del 2009? Il paese deve aspettare ancora qualche giorno, forse qualche settimana, per rispondere a questa domanda.
 

18
Da: ; ---- Autore: