Gusto e tradizione, un trionfo – Appuntamento gastronomico che coinvolge più paesi

ISOLETTA D’ARCE – Appuntamento con il gusto e la tradizione questa sera nella frazione d’Isoletta. L’associazione culturale “Insula”, con il patrocinio dei comuni di Arce, Ceprano e San Giovanni Incarico e della locale Riserva Naturale ha organizzato la prima edizione di “Giovani e Tradizioni”. Un evento che ha gli ingredienti giusti per divenire una manifestazione di grande successo. Anzitutto, l’appuntamento rappresenta una delle rare occasioni per visitare la bella frazione d’Isoletta. Un territorio, sede della riserva provinciale, lontano dal municipio arcese, ma situato in una zona strategica tra i comuni di Ceprano e San Giovanni Incarico, con un bagaglio storico, culturale, e ambientale davvero notevole. Basta ricordare che nella frazione sono ospitati importanti resti dell’insediamento romano nel parco archeologico di Fregellae (330 a.C.), così come di rilevante importanza sono i resti del periodo Borbonico (tra tutti il castello Della Rovere, oggi distrutto, un’antica fortificazione militare che faceva parte del sistema difensivo dell’alta Terra di Lavoro) e l’interessanti presenze floristiche e faunistiche che ruotano attorno al vicino lago d’Isoletta. Ma la frazione, purtroppo, ha anche un altro lato della medaglia. Quello di un territorio martirizzato da avvenimenti e progetti che hanno finito per modificare il suo aspetto originale e addirittura comprometterlo per sempre. Tra gli ultimi, senz’altro il passaggio della Tav che ha di fatto tagliato fuori il borgo dall’importante arteria interregionale SS.82 che collega Avezzano ad Itri. Per non dimenticare poi delle tristi vicende che l’hanno vista protagonista di indagini portate avanti a livello nazionale per presunti insediamenti di rifiuti tossici. Realtà a cui gli isolettani non si sono mai voluti arrendere e che, ancora oggi, con il ricambio generazionale, vogliono combattere. E probabilmente partono proprio da questa decisa volontà di tornare a promuovere un territorio che merita attenzione, le motivazioni della manifestazione che si terrà questa sera in piazza Madonna della Vittoria e stradine limitrofe. Un percorso del gusto attraverso circa trenta cantine dove si potranno gustare prelibatezze della tradizione e i piatti rivisitati con prodotti del territorio. Un appuntamento da non perdere, dunque, con l’apertura delle cantine dalle ore 19.

135
Da: ; ---- Autore: