Il carrello con il letame si ribalta e la polemica sopita torna a galla – Il problema principale sarebbero i cattivi odori che si sprigionano dalle stalle

ARCE – Carrello di letame si rovescia sulla stradina di casa, vicini sul piede di guerra.
E’ stata, probabilmente, la fatidica goccia che ha fatto traboccare il vaso. Una situazione, a quanto dicono i residenti, che si protrae da tempo e che oggi non sarebbe più tollerabile. Da un lato la passione per gli animali di una giovane, dall’altro le difficoltà di una famiglia costretta a vivere con il tanfo in casa. La vicenda sarebbe degenerata, però, qualche giorno fa, quando il carrello di un mezzo agricolo carico di letame, si sarebbe in parte rovesciato su una piccola strada vicinale della contrada di Colleolivo. Il problema principale sarebbe rappresentato dai cattivi odori provenienti dalle stalle di proprietà della giovane che, sempre secondo quando sostenuto dai vicini, non terrebbe in modo particolarmente pulito e curato gli ambienti degli animali, creando un serio problema igienico sanitario. Nonostante i ripetuti solleciti verbali, però, la situazione sarebbe via via peggiorata, tanto che sono stati chiamati a dirimere la vicenda i carabinieri di Arce, gli agenti della Polizia locale e gli addetti dell’Azienda sanitaria locale. I vigili hanno provveduto a redigere un’informativa di quanto segnalato, mentre gli uomini del servizio veterinario avrebbero verificato le condizioni in cui vengono mantenuti gli animali. A quanto pare, il perdurare di questi cattivi odori, avrebbero anche creato disturbi alla respirazione ad una signora del posto, tanto da richiedere le cure del medico.
Dopo lo scompiglio di questi giorni, la giovane si sarebbe decisa a spostare dalla sua “fattoria” una parte dei suoi “amati” animali.

52
Da: ; ---- Autore: