Il Comune dei… miracoli! – Marcello Marzilli: “Avere i soldi in cassa? Per l’Amministrazione Simonelli si può! Basta tagliare i servizi e affamare ditte e fornitori”

“Le argomentazioni dell’Assessore al Bilancio Marco Marzilli sono risibili  e attestano  il nichilismo di una Amministrazione senza idee e senza speranza che si vanta del nulla”.

Il Consigliere comunale di opposizione Marcello Marzilli, polemizza con l’Assessore Marco Marzilli.

“Consiglio cautela all’amico Marco Marzilli e  lo invito a non arrischiarsi in affermazioni  autocelebrative  perché  i fatti sono inconfutabilmente sotto gli occhi di tutti e non sarà la sua abilità a cambiare le carte in tavola”.

Poi Marcello Marzilli attacca.

“Marco Marzilli dice che il Comune di Arce  ha chiuso il 2009 con i soldi in cassa.  Certo.

Evidentemente pensa sia giusto che per  conservare la liquidità basti non pagare i fornitori, basti tagliare i servizi alla gente, basti togliere  i contributi alle Associazioni, ai comitati feste e alla squadra di calcio, basti non acquistare gli ausili ortopedici per i bambini diversamente abili, basti accontentarsi di un Segretario  comunale a mezzo servizio, basti chiudere la Scuola dell’Infanzia per 5 mesi  risparmiando sul trasporto scolastico e  non attivando né prima né dopo la “storica” riapertura,  la refezione scolastica e, visto che ci siamo,  che basti anche aumentare l’imposizione fiscale sulle giovani coppie che vogliono costruirsi una casa ad Arce.

E qui mi fermo per carità di Patria.”  

Poi Marcello Marzilli conclude.

“Marco Marzilli, dunque,  si gloria dell’attivo di cassa del Comune di Arce e si dimentica di essere Assessore al Bilancio di un Comune moroso  che affama ditte e fornitori che aspettano dal mese di settembre di essere pagati per i servizi forniti al Comune. Questi sono i fatti, caro Marco Marzilli e le tue sono solo parole piene di vanagloria”.

 

 

 

 

 

 

 

 

123
Da: ; ---- Autore: