Il depuratore di Isoletta rischia di perdere i fondi – La Regione pronta a ritirare i 370mila euro anticipati

ARCE – Lavori al depuratore, la Regione pronta a ritirare il finanziamento anticipato di 370mila euro.
Dopo la tegola sul centro polisettoriale di piazza Umberto I, un’altra opera pubblica, attualmente incompiuta, rischia seriamente di compromettere gli equilibri del bilancio comunale.
Gli uffici regionali, in una nota inviata all’ente di via Milite Ignoto lo scorso 5 settembre, hanno chiesto informazioni dettagliate sullo stato dei lavori relativi alla costruzione del nuovo depuratore d’Isoletta.
«In mancanza della documentazione giustificativa delle spese – scrivono i funzionari regionali in un passaggio della missiva – e della determinazione del quadro economico finale, del certificato di regolare esecuzione e dello stato finale dell’opera, oltre a non garantire il saldo dei lavori, provvederemo a recuperare le somme già anticipate».
Non solo. Il dipartimento regionale nella nota ha indicato nella data odierna, 30 settembre, il termine perentorio entro il quale il Comune può inviare la documentazione.
L’amministrazione dal canto suo ha approvato d’urgenza, giovedì scorso, una delibera con la quale «revoca in autotutela gli incarichi professionali affidati in attesa del giudizio definitivo dell’Autorità giudiziaria e nel contempo affida al responsabile dell’area tecnica il prosieguo delle operazioni con l’indizione di una gara con procedura negoziata e senza pubblicazione di un bando».
Un tentativo che sembra tardivo e poco comprensibile, visti i tempi ristretti imposti dalla Regione.

118
Da: ; ---- Autore: