‘Il mio gettone per un crocifisso’ – La rinucia per acquistare un crocifisso da appendere all’interno di uno dei container per la scuola dell’infanzia

Rinuncia al gettone di presenza dell’ultimo consiglio comunale per acquistare un crocifisso da appendere all’interno di uno dei container che ospiteranno la scuola dell’infanzia.
E’ il gesto simbolico del consigliere di minoranza, Marcello Marzilli, che ha fatto mettere a verbale una dichiarazione indirizzata al presidente del Consiglio comunale e, per suo tramite, al responsabile dell’ufficio finanziario del Comune di Arce. «Premesso che il crocifisso è il simbolo della storia e della cultura italiana e di conseguenza dell’identità del Paese – scrive Marzilli – ed è il simbolo dei principi di eguaglianza, libertà e tolleranza e del secolarismo dello Stato; che il R.D. numero 965 del 1924, all’articolo 118, prevede che ogni aula scolastica abbia l’immagine del Crocifisso; comunico come gesto simbolico di contrarietà alla sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo con sede a Strasburgo che ha detto no al Crocifisso in classe, di rinunciare a percepire il gettone di presenza per la seduta odierna del Consiglio comunale affinché il corrispondente importo sia destinato al Comune di Arce ad acquistare un crocifisso da esporre in una delle aule scolastiche di nuova istituzione, che ne dovesse essere sprovvista».

39
Da: ; ---- Autore: