Il presidente del Consiglio di Istituto si dimette – Si allunga la lista dei dimissionari: 4 membri e 2 presidenti in un anno

Da Prof.ssa Marialuisa Lancia
Presidente dimissionario
del Consiglio di  Istituto “Giovanni Paolo II il Grande”di  Arce

 

COMUNICATO STAMPA

 

Ho notificato a mezzo fax le dimissioni da presidente del Consiglio di Istituto, non sussistendo più le condizioni di serenità necessarie al buon funzionamento del prefato organismo.Tutto ciò a seguito della evidente divergenza di vedute che si è palesata nel corso della riunione del 16 settembre u.s..

In quell’occasione, infatti, la sottoscritta, legittimamente sollecitata dai genitori preoccupati dal paventato ricorso alla articolazione dell’orario scolastico in doppi turni, chiedeva al Consiglio di Istituto di rinviare il punto all’ordine del giorno n°4 “predisposizione dei criteri di turnazione”, in attesa che l’amministrazione comunale venisse informata e valutasse la proposta dei genitori formalizzata in Consiglio.

Ma il Consiglio , in modo unanime, decideva di bocciare tale proposta stabilendo i criteri per la realizzazione dei doppi turni e di fatto aprendo la strada alla turnazione (i bambini avrebbero dovuto frequentare dalle due alle sei del pomeriggio).

Con l’improvvisa decisione di evitare i doppi turni, (DECISIONE APPRESA DALLA STAMPA) vedo riconosciuta la validità della proposta da me avanzata in Consiglio, vedo condivise le perplessità da me sollevate sulla paventata turnazione e vedo presa in considerazione la mia riflessione. In Consiglio dissi, infatti, “ sacrifici sì, ma solo se non c’è alternativa al doppio turno”. Mi chiedo: si erano cercate attentamente soluzioni alternative visto che all’improvviso sono spuntati  aule e spazi utilizzabili?

Potrei dire che rivendico il successo della mia idea, il successo dell’idea da me rappresentata e da numerosi genitori sottoscritta, il successo di una convinzione che, chi mi conosce, sa bene che affonda le radici nel passato  e non in modo strumentale in un presente recentissimo.

Dico invece: ha vinto il buon senso. Hanno vinto i bambini. Ha vinto la Scuola con la “S”  maiuscola.

Credo di aver svolto anche in questo caso, con  responsabilità, il ruolo di rappresentante dei genitori.

Un ringraziamento va all’amministrazione comunale, al Sindaco Roberto Simonelli, all’Assessore alla Pubblica Istruzione Lucio Simonelli, all’assessore ai Lavori Pubblici Emanuele Calcagni che, impegnandosi a far perdurare il disagio per il minor tempo possibile, hanno mostrato sensibilità e volontà di prevenire disagi ai ragazzi e alle famiglie.

Ringrazio i genitori che hanno visto in me il mezzo tramite cui far arrivare la propria voce alle Istituzioni.

Non ritengo di dover ringraziare altri.

UNA VITA TRAVAGLIATA quella del Consiglio di Istituto di Arce.
In un anno
• Si sono dimessi quattro membri
• Si sono dimessi DUE PRESIDENTI

 

275
Da: ; ---- Autore: