Il presidente Mario Abbruzzese ha incontrato il comitato giovanile – Sabato scorso nella piccola frazione di Isoletta

ARCE – Giovani e sanità al centro dell’incontro con Mario Abbruzzese.
Il presidente del Consiglio regionale, sabato scorso, è tornato nella piccola frazione d’Isoletta per incontrare i componenti del comitato giovanile, sorto quasi sette mesi fa a sostegno della sua candidatura.
Un incontro informale, al quale è seguito un momento gastronomico a base di prodotti tipici, per ringraziare quanti hanno creduto nell’esponente cassinate del Popolo della Libertà e per lanciare una serie di nuove sfide in favore del territorio. Durante la riunione, infatti, Abbruzzese ha parlato delle iniziative del governo regionale soffermandosi su due particolari tematiche a lui molto care: la sanità e i giovani.
«Il piano presentato dalla Polverini – ha spiegato ai presenti – è un passaggio obbligato se non si vuole attentare alla salute delle persone e continuare a sprecare risorse». «L’efficienza delle nostre strutture può essere raggiunta – ha aggiunto – soltanto attraverso un serio piano di riassetto come quello presentato. E questo è un fatto noto da tempo a tutti. Chi sostiene il contrario probabilmente non conosce la situazione ereditata o si presta ad una facile propaganda». «Probabilmente – ha concluso – questa manovra ora appare impopolare ma con il tempo darà i suoi frutti in tutto il territorio regionale e anche nel nostro sistema provinciale».
Abbruzzese poi, rivolgendosi ai giovani, ha chiesto di riprendere le azioni promosse dal comitato per far ripartire le iniziative mirate allo sviluppo del territorio, con possibili ritorni occupazionali. All’incontro hanno partecipato, tra gli altri, il responsabile della segreteria politica di Cassino, Quirino Ciolfi, il presidente del comitato elettorale giovanile Francesco Capuano, la segretaria Claudia Federici, il coordinatore Luca Palma e il portavoce Daniele Polselli.
«La presenza di Mario Abbruzzese ad Isoletta – ha detto Polselli – è la testimonianza tangibile del suo impegno sul territorio. La sua elezione in Consiglio regionale e poi quella a presidente non lo hanno allontanato dalla sua gente e soprattutto non lo hanno allontanato dai problemi reali».

59
Da: ; ---- Autore: