In Consiglio si sfiora l’occupazione – A voler inscenare la protesta il consigliere di opposizione Filippo Capuano

ROCCA D’ARCE – Consiglio comunale infuocato quello che si è tenuto lunedì pomeriggio.
Una assise lunga e molto vivace, nel corso della quale non sono mancati anche momenti di tensione.
Eppure i lavori erano iniziati con molta tranquillità e collaborazione tra le due forze politiche del paese, con l’approvazione all’unanimità del piano di Accertamento delle situazioni di abusivismo edilizio dei nuclei sorti spontaneamente illustrato dall’architetto Mauro Spaziani.
Ma l’aspro confronto si è consumato con la discussione del nuovo regolamento di funzionamento del Consiglio comunale. Il gruppo di Loreto Simone ha presentato 10 emendamenti a firma del consigliere Antonello Quaglieri, e ben 68 proposti da Filippo Capuano. Nel mezzo della discussione, Filippo Capuano ha chiesto al sindaco l’autorizzazione all’effettuazione di riprese audiovisive da parte di una emittente televisiva locale. Al rifiuto del sindaco, i toni si sono alzati e Capuano ha abbandonato l’aula per protesta. La discussione è proseguita passando all’approvazione del regolamento in oggetto con i soli voti favorevoli della maggioranza. Alcuni emendamenti di Quaglieri sono poi stati ritirati dallo stesso Quaglieri perché riguardanti materie già legiferate nello Statuto comunale. Altri, invece, sono stati votati anche dalla maggioranza. Si è poi passati all’approvazione del regolamento del diritto di accesso agli atti. Su questo punto Capuano è rientrato in aula e si è riaccesa la bagarre.
Malgrado l’accoglimento favorevole di un emendamento a firma di Quaglieri, il punto è passato con i soli voti della maggioranza.
Per entrambe le votazioni la minoranza si è astenuta ritenendo di non essere stata coinvolta preliminarmente alla stesura dei regolamenti oggetto di approvazione. Sul finire dell’assise il sindaco Pantanella ha risposto ad alcune interrogazioni presentate dalla minoranza, registrando la presa d’atto del capogruppo Loreto Simone, soddisfatto delle ulteriori precisazioni del primo cittadino.
Mentre il consiglio comunale era ai titoli di coda si è consumato il colpo di scena: Filippo Capuano ha dichiarato di voler occupare pacificamente l’aula, tra lo stupore generale dei presenti. Dopo un incontro chiarificatore “a quattr’occhi” con il sindaco Pantanella, il consigliere Capuano ha deciso di rinunciare a questa forma di protesta.

39
Da: ; ---- Autore: