In ricordo di don Marciano – Svolse la sua funzione di sacerdote per oltre 50 anni

ARCE – La comunità arcese ricorda monsignor Antonio Marciano, a dieci anni della sua scomparsa.
Si terrà questa mattina, alle ore 10 nella chiesa parrocchiale, una solenne celebrazione eucaristica in memoria dell’emerito sacerdote, che per oltre cinquant’anni svolse ad Arce le funzioni di parroco.
Un’iniziativa voluta dall’attuale parroco don Ruggero Martini, che proprio attraverso la testimonianza dei parrocchiani ha potuto conoscere maggiormente l’opera svolta nel suo ministero e quanto ancor oggi la sua memoria sia particolarmente viva. Assieme alla santa messa, è stato realizzato un opuscolo, a cura del ragionier Antonio Fraioli, proprio per sottolineare gli aspetti fondamentali di mezzo secolo di storia.
«La durata del suo ministero – scrive don Ruggero in un passaggio del suo scritto – gli ha permesso di dare alla parrocchia un’impronta le cui tracce sono ancora ben visibili sia nell’organizzazione pastorale sia nelle opere parrocchiali. La personalità di don Antonio – prosegue – emerge soprattutto in alcuni tratti del suo carattere e della sua spiritualità. Era un uomo sincero, schietto, non aveva paura di dire la verità anche se scomoda. Del resto le sue omelie e la sua predicazione in generale sono ancor oggi testimonianza di questo servizio alla verità, sempre affermata con fierezza – ha concluso don Ruggero – e coinvolgendo personale, mai con arroganza».
Alla celebrazione è prevista la partecipazione del sindaco Roberto Simonelli che nell’opuscolo, assieme ad altri. Ha ricordato la figura del monsignore anche in qualità di medico curante nell’ultimo periodo della sua esistenza.

79
Da: ; ---- Autore: