“Inagibile solo un po’!” – Chiusa agli alunni, aperta alla Segreteria

“La Scuola Elementare di Via Marconi se  è inagibile per gli studenti, lo è anche per il personale di segreteria,  per i docenti che vi si devono recare  per le esigenze della didattica e per i genitori che vi si portano in cerca di risposte ai loro quesiti”.

Così il Consigliere comunale di opposizione Marcello Marzilli ripropone all’attenzione la vicenda della traumatica chiusura dei plessi scolastici di Via Marconi e Via Magni.

“Lo strano caso della inagibilità “variabile” dell’edificio di Via Guglielmo Marconi  che ospitava la Scuola Elementare di Arce e che in forza di una Ordinanza del Sindaco Roberto Simonelli non è utilizzabile per le attività didattiche e che, invece, rimane aperto per le attività di segreteria e  dirigenziali – scrive il Consigliere di opposizione – mi costringe a tornare su un argomento delicato. Non voglio che questo diventi terreno di confronto  e di scontro politico-amministrativo. Ma ciò nonostante, credo che sia mio dovere di Consigliere di opposizione, tenere alta l’attenzione su una vicenda  “inedita” per la nostra Comunità.

Per questo – incalza Marzilli -  chiedo all’Amministrazione comunale se la Scuola Elementare di Via Guglielmo Marconi sia inagibile oppure no.

Forse –  continua  Marcello Marzilli – al tempo della emissione delle Ordinanze di chiusura delle Scuole, l’Amministrazione comunale fu travolta dall’onda emozionale sollevata dalla denuncia dell’Assessore Vincenzo Colantonio e per questo, adottò dei provvedimenti drastici le cui conseguenze la popolazione scolastica di Arce ancora oggi paga e i cui effetti si protrarranno sicuramente nel tempo con il depauperamento  dell’Istituto Comprensivo.

Ora però – continua Marcello Marzilli -  forse può essere riaperto un sereno confronto sulla “vicenda agibilità” delle Scuole di Arce ,  possono esser guardati sotto una nuova luce i “punti di criticità” delle strutture e possono essere individuati gli interventi atti  a promuovere le azioni di consolidamento realmente necessarie a rendere gli edifici scolastici  sicuri”.

“Per questo – conclude Marcello Marzilli – invito l’Amministrazione comunale ad aprire un tavolo di confronto con l’opposizione consiliare su questo tema  al fine  di raccogliere anche i suggerimenti e le esperienze di chi rappresenta buona parte della popolazione arcese”.

 

102
Da: ; ---- Autore: