Indifferenziata – I distribuzione i nuovi sacchetti

ARCE – Nuovi kit per il porta a porta, al via la distribuzione.
L’assessore all’Ambiente Vincenzo Colantonio, ha reso noto che nei prossimi giorni verrà avviata la campagna per la consegna alle famiglie di Arce dei sacchetti per la raccolta differenziata. Ad agosto, infatti, il nuovo sistema di gestione dei rifiuti compie il suo primo anno e gli utenti hanno diritto a ricevere i sacchetti per la nuova annualità dove raccogliere l’indifferenziato, la plastica e l’organico (per le altre tipologie si utilizzano direttamente gli appositi contenitori).
La consegna del nuovo materiale avverrà in due punti di distribuzione dislocati sul territorio secondo il calendario predisposto dall’assessorato.
Si partirà sabato 30 luglio in Piazza della Vittoria ad Isoletta dalle 9.300 alle 13; a Collealto (nel piazzale del bar) sempre dalle 9.30 alle 13; nei pressi del circolo e bottega di Campostefano dalle 17 alle 20; alla croce in località Collenoci dalle 17 alle 20.
Domenica 31 luglio, i cittadini potranno recarsi dalle 9.30 alle 13 nei pressi della croce di Portone e dalle 17 alle 20 all’incrocio “degli Sbardella” in località Puzzaca.
Lunedì 1° agosto, dalle 10 alle 12, la distribuzione avverrà nella piazzetta della contrada di Colleone e dalle 17 alle 20 nei pressi dell’incrocio Valle – provinciale per Tramonti.
Martedì 2 agosto dalle 17 alle 20, in contemporanea, alla croce delle Fontanelle ed in piazza Sant’Agostino in località Borgo Murata.
Giovedì 4 agosto, dalle 17 alle 20, nella piazza del santuario di sant’Eleuterio e, in ultimo, domenica 7 agosto dalle 9.30 alle 13, nei pressi del parcheggio delle scuole elementari ad Arce centro.
Per chi non potrà rivolgersi agli appuntamenti predisposti, può ritirare i sacchetti ogni martedì e giovedì dalle 17 alle 19 (escluso il 16 e il 18 agosto) presso la sede dell’associazione “La Lanterna” nei locali adiacenti la stazione ferroviaria di Arce.
Una curiosità: la distribuzione dei kit è stata affidata dall’assessore, in accordo con la ditta che gestisce il servizio ( a seguito di un apposito incontro avvenuto in comune), alle associazioni no profit del Comune che hanno dato la propria disponibilità. Per ogni utenza reperita, infatti, le associazioni vedranno accreditarsi un piccolo contributo in denaro da destinare al sostentamento delle proprie attività statutarie.
Un modo diverso per finanziare che si occupa di iniziative solidali.

29
Da: ; ---- Autore: