La magia del treno a vapore – Due lunghi fischi e il fumo nero hanno annunciato l’arrivo del treno. Il convoglio ha fatto tappa anche negli altri centri della Valle del Liri

Due lunghi fischi e l’inconfondibile fumo nero hanno annunciato domenica scorsa, intorno alle 13, l’arrivo in stazione del treno storico a vapore. La manifestazione, organizzata dal comitato “Salviamo la ferrovia Avezzano-Roccasecca”, ha fatto tappa, infatti, nello scalo arcese, ma anche ad Arpino, Isola del Liri e molte altre stazioni lungo il tragitto. Ad attendere l’arrivo del convoglio una moltitudine di cittadini che hanno festeggiato il passaggio del mitico treno che ha fatto sosta nella ridente stazione di Arce per circa 15 minuti. Molti i curiosi e i nostalgici che hanno colto l’occasione per fare qualche foto ricordo con lo sfondo del locomotore a vapore e delle carrozze “old style” con le sedute in legno, per la gioia anche dei molti bambini e ragazzi incuriositi. Presente anche il sindaco Roberto Simonelli, con alcuni membri dell’Amministrazione comunale, la Polizia locale e i carabinieri. Tra gli applausi dei presenti il treno è poi ripartito alla volta di Roccasecca, destinazione finale del viaggio. Nel tardi pomeriggio il ritorno del convoglio nel capolinea di Avezzano, transitando sempre nella stazione di Arce. Una toccante cerimonia, un ritorno al passato tra la magia della ferrovia, dei treni e dei tanti viaggiatori e pendolari che dal primo ottobre scorso sono tornati a fruire di questo importante mezzo di trasporto, ricco di fascino e di storia.

224
Da: ; ---- Autore: