La Pro Loco rievoca la civiltà contadina – Dalle ore 17 iniziano le tradizioni di un tempo

ROCCADARCE -  Il fascino della vendemmia, la tradizione della pigiatura con i piedi e l’antica arte del bottaio al centro di un interessante appuntamento, previsto per oggi in piazza Federico Lancia.
La Pro Loco di Roccadarce del presidente Christian Di Folco, infatti, in collaborazione con l’Amministrazione comunale del sindaco, Rocco Pantanella, propone con inizio alle ore 17 l’interessante manifestazione di rievocazione della civiltà contadina, attraverso una serie di appuntamenti destinati a catturare l’attenzione di quanti vorranno partecipare alla giornata e godersi le tradizioni di un tempo.
In apertura ci sarà un corteo, ispirato alla tradizione, seguito dalla dimostrazione della pigiatura con i piedi e della torchiatura.
Prevista poi l’esibizione dell’antico mestiere del Bottaio.
Alle ore 19 spazio ad una degustazione enogastronomica con pennette all’Amatriciana, Arrosticini di Pecora, Ciambelline ‘mbriachelle e dolci con fichi d’India ad allietare il palato.
Nel corso della manifestazione ci sarà anche un’esposizione di attrezzature antiche usate per la Vendemmia e di trattori d’epoca.
Ovviamente ad accompagnare la giornata non poteva mancare l’ottimo vino delle colline rocchigiane, uno dei prodotti di vanto della zona.
Si tratta della prima manifestazione che la neonata Pro Loco mette in campo: un evento che ha visto avviata la macchina organizzativa dell’Associazione turistica rocchigiana già da diverso tempo, con gli organizzatori carichi di un incredibile entusiasmo e voglia di fare bene.
«E’ il nostro debutto – ha detto il presidente Christian Di Folco -. L’attività della Pro Loco inizia con una manifestazione che abbiamo organizzato per celebrare la civiltà contadina, rievocandone gli aspetti più significativi. Confidiamo – conclude – in un enorme afflusso di visitatori che possano dare lustro all’evento».

28
Da: ; ---- Autore: