La prova della maggioranza – All’ordine del giorno l’approvazione del bilancio. Ma i numeri sono a rischio. Si dovrà nominare anche il nuovo presidente dell’assemblea

ARCE – Maggioranza alla prova dei numeri in vista del prossimo consiglio comunale. Il sindaco Roberto Simonelli ha convocato per giovedì 22 agosto, alle ore 20.30, una seduta ordinaria della massima assemblea civica. Una convocazione che, in considerazione del periodo di ferie, è stata accolta tra le polemiche dei consiglieri di opposizione che hanno oltretutto fatto notare le importanti tematiche contenute nell’ordine del giorno. Il consiglio, infatti, è chiamato ad approvare il bilancio di previsione 2013, probabilmente l’ultimo di questa amministrazione che, a giugno 2014, terminerà il proprio mandato elettorale. Un passaggio molto delicato, dunque, in considerazione del fatto che in consiglio comunale, dopo l’uscita dalla maggioranza dell’ex vicesindaco Lucio Simonelli, i numeri a disposizione del sindaco sono molto risicati. La situazione, infatti, è di otto consiglieri di maggioranza e otto di minoranza e proprio il voto del primo cittadino risulta essere determinante, così come lo è quello di ogni singolo consigliere. Anche la non partecipazione alla seduta o la semplice astensione, potrebbe lasciare spazio a qualche colpo di scena. Ecco perché Roberto Simonelli, nel fissare la convocazione, ha dovuto destreggiarsi tra i periodi di villeggiatura dei suoi consiglieri e, forse, sperare in qualche defezione, più che probabile in questo periodo, tra i banchi dell’opposizione. Certo è, che superato lo scoglio del bilancio, la strada dell’amministrazione appare più tranquilla. D’altro canto, l’opposizione è consapevole che l’approvazione dello strumento economico-finanziario segna l’avvio della campagna elettorale con la messa in campo di fondi per un’ultima e probabilmente decisiva, spinta all’azione amministrativa. Nella seduta del 22, inoltre, bisognerà procedere anche alla nomina del nuovo presidente del consiglio comunale a seguito delle dimissioni di Gianfranco Germani a sua volta nominato assessore ai Lavori Pubblici. Anche qui il clima è rovente. L’opposizione ha avanzato la proposta di eleggere Gianni Nardone come figura di garanzia per quest’ultimo scorcio di legislatura. Non ultimo, poi, l’assise dovrà pronunciarsi sul regolamento per l’istituzione delle commissioni consiliari permanenti.

123
Da: ; ---- Autore: