La rivoluzione solare è una realtà anche nella cittadina della media Valle del Liri – Soddisfatto il titolare che punta decisamente all’autosufficienza energetica

ARCE – Attivato il primo impianto fotovoltaico sito nella zona urbana del paese.
L’impianto da 5kWp è stato realizzato grazie al lavoro della ditta “Due Esse Impianti” e al consulente per le energie rinnovabili Massimo Di Folco. «Dopo l’attivazione da parte dell’Enel e della ditta che se è interessata, l’impianto ha iniziato a produrre energia, sfruttando la bellissima giornata di sole di lunedì scorso – ci ha detto entusiasta il Comandante della Polizia locale di Arce, Giampiero Marzilli, nonché proprietario dell’abitazione su cui è stata fatta l’installazione – In circa cinque ore dalle undici del mattino alle quattro del pomeriggio, il sistema ha prodotto circa 15kW di energia, equivalenti a una decina di euro di spesa. Credo che all’iniziativa ne possano seguire molte altre: abbiamo verificato, infatti, l’esistenza di altre quattordici richieste di attivazione nell’ambito del territorio arcese, di cui una per un grande impianto in località Colleone. Personalmente non posso che ringraziare la ditta di Santino Scappaticci di Santopadre e Massimo Di Folco, il quale mi ha prima spinto a prendere questa importante decisione e poi e risultato determinante nel lavoro di consulenza e verifica».
Ricordiamo come gli impianti fotovoltaici, sfruttando l’energia solare, ci permettono di ridurre il costo della bolletta e le emissioni dell’anidride carbonica nell’atmosfera. E’ da sottolineare come l’impianto sia a costo zero, perché si ripaga nel tempo grazie agli incentivi statali e all’energia prodotta. Il meccanismo di incentivazione degli impianti fotovoltaici denominato Conto Energia è stato introdotto in Italia dal decreto interministeriale del 28/07/2005 ed è attualmente regolato dal decreto interministeriale del 19/02/2007. Il Conto Energia remunera, con apposite tariffe incentivanti, l’energia elettrica prodotta dagli impianti per venti anni. Le tariffe variano in base al tipo ed alla potenza dell’impianto. Il G.S.E. (Gestore dei Servizi Energetici) eroga inoltre un servizio denominato scambio sul posto che, a partire dal 01/01/2009, consente al proprietario di un impianto di avere la compensazione tra il valore dell’energia elettrica prodotta ed immessa in rete ed il valore dell’energia consumata in un periodo diverso da quello di produzione.

46
Da: ; ---- Autore: