Le radici nella storia – Grande successo ha riscosso la presentazione del volume II dell’opera “Rocca d’Arce: una fortezza, un paese nella storia”. Il libro, scritto dal professor Mario Mollicone, storico locale, ripercorre la storia del paese ciociaro, rivisitandone le principali tappe che lo hanno visto ricoprire un ruolo importante nella storia.

ROCCA D’ARCE – Grande successo ha riscosso la presentazione del volume II dell’opera “Rocca d’Arce: una fortezza, un paese nella storia”. Il libro, scritto dal professor Mario Mollicone, storico locale, ripercorre la storia del paese ciociaro, rivisitandone le principali tappe che lo hanno visto ricoprire un ruolo importante nella storia. Illustri i relatori presenti alla cerimonia che si è svolta sabato scorso nella chiesa Parrocchiale di Santa Maria Assunta e San Bernardo. Nell’intervento iniziale il sindaco Rocco Pantanella ha sottolineato l’importanza di una tale opera: un patrimonio per le presenti e future generazioni. «Un popolo non può prescindere dalle proprie radici storiche – ha detto il primo cittadino, elogiando il lavoro letterario del professor Mollicone -. L’opera che presentiamo oggi rappresenta permette di mantenere intatta la memoria storica e trasmetterla ai nostri giovani e alle future generazioni». Alle parole di Pantanella ha fatto seguito il saluto del neo assessore provinciale alla cultura, Antonio Abbate che, nel portare il saluto del presidente della Provincia, onorevole Antonello Iannarilli, ha espresso apprezzamenti sull’opera. Il libro è stato presentato e illustrato dall’autore Mollicone e da illustri ospiti: professor Dante Gemmiti, Università di Roma Tor Vergata, Storico e Scrittore; professor Gioacchino Giammaria, Storico e Scrittore; professor Gerardo Vacana, Scrittore pubblicista; professor Francesco Fraioli, Università di Napoli Federico II. Al termine degli interventi ha espresso parole di elogio l’assessore alla Cultura, Rocco Pantanella. I lavori sono stati coordinati con professionalità ed eleganza dal professor Bernardo Donfrancesco, sindaco di Colfelice. Presenti alla cerimonia il parroco, don Antonio Sacchetti e numerose autorità. Gli attori Antonietta Mollicone e Lucio Lancia hanno recitato alcune poesie in dialetto scritte da Mario Mollicone. L’opera sarà distribuita nei prossimi giorni dall’Amministrazione comunale presso tutte le famiglie del paese.

38
Da: ; ---- Autore: