‘Legge Delrio, effetti positivi’ – Dopo l’abolizione torna la giunta nei comuni più piccoli

ROCCA D’ARCE – L’approvazione da parte del Parlamento, nei giorni scorsi, del Disegno di Legge “Del Rio” viene accolto con molto entusiasmo dal sindaco di Rocca d’Arce Rocco Pantanella. Nel documento, infatti, viene aumentato a 10 il numero dei consiglieri comunali e torna la giunta nei piccoli comuni, oltre a prevedere la possibilità di terzo mandato consecutivo per il sindaco. Nel maxi emendamento, inoltre, viene confermata la necessità di unione di funzioni per i piccoli comuni.
«Un ringraziamento al Presidente del Consiglio, Matteo Renzi e al Parlamento. I piccoli comuni non scompaiono – esulta il primo cittadino rocchigiano –. L’unione delle funzioni che ho sempre visto come indispensabile per il buon governo dei nostri comuni, permetterà di gestire i servizi in maniera molto più efficiente ed efficace con un risparmio in termini di costo per i cittadini. Si arriverà al superamento delle difficoltà che da soli i comuni sono costretti ad affrontare, mantenendo comunque una loro identità, fatta di storia e tradizione. I piccoli comuni rappresentano il motore del nostro Paese».
Ma nell’approssimarsi delle Amministrative il Ddl De Rio influenza anche la prossima tornata elettorale rocchigiana.
«I provvedimenti appena approvati rafforzano la democrazia partecipata permettendo ai cittadini di eleggere un numero maggiore di consiglieri, favorendo un attività politica più partecipativa. Stiamo allestendo – annuncia in conclusione il sindaco Pantanella – una lista elettorale molto forte e prestigiosa nel segno dell’esperienza e della continuità ma anche dell’innovazione e capace di reagire a tutte le evoluzioni normative e sociali che ci aspettano».
 

40
Da: ; ---- Autore: