Libri lasciati ‘in libertà’ per favorire l’integrazione – Giuseppe Violetta è il nuovo presidente dell’associazione

ARCE – Giuseppe Violetta è il nuovo presidente dell’associazione di volontariato “La Lanterna”. Nei giorni scorsi si è tenuta la riunione del direttivo che ha decretato il rinnovo delle cariche sociali. A ricoprire il ruolo di rappresentante legale è stato chiamato Violetta, membro fondatore del sodalizio. Riconfermati, invece, i ruoli di vicepresidente a Stefano Simonelli e quello di tesoriere a Tonino Simonelli. L’Onlus si occupa da anni di problematiche di carattere sociale. Tra i progetti più conosciuti c’è senz’altro quello della raccolta dei tappi, dove, in poco tempo  l’associazione è diventato punto di riferimento per l’intera provincia. Ora, tra gli impegni futuri, ci sarà spazio per le problematiche derivanti dall’integrazione, con il progetto di mettere su una scuola d’italiano per stranieri, la realizzazione del cosiddetto Official Crossing Zone per la promozione della cultura “libera”. Questa iniziativa è conosciuta nel mondo come il Book Crossing, una pratica che consente la “liberazione” di libri allo scopo di poterne seguire il viaggio attraverso i commenti di coloro che li ritrovano. I libri vengono registrati in questo modo: durante la registrazione il sistema assegna ad ogni libro un numero univoco (il BCID), questo dev’essere riportato sul libro (tramite l’etichetta o a mano). Basandosi su questo numero chi ritrova il libro può registrarne il ritrovamento e seguire il percorso del libro. Può aggiungere un commento in modo che chi lo ha rilasciato sappia che fine ha fatto. Dopo averlo letto (ma non è obbligatorio, basta farlo viaggiare) può lasciarlo nuovamente “in libertà” su una panchina, su un treno, in un bar. “La Lanterna” ha aperto ad Arce un punto di riferimento, in piazza Umberto I presso l’edicola Hemera, dove lasciare e prendere i libri “liberi”.

111
Da: ; ---- Autore: