Loculi: il mistero delle ricevute – Voci in Comune darebbero per disperse le attestazioni di avvenuti pagamenti

ARCE – Ristrutturazione locali cimiteriali: cittadini sul piede di guerra.
A poco sono serviti i manifestini fatti attaccare, nelle scorse settimane, dall’amministrazione comunale.
L’avviso, a firma del primo cittadino Roberto Simonelli, non ha placato le polemiche di numerosi cittadini che hanno i propri cari nei loculi del vecchio settore “A” e “B”.
«Si informa – si legge negli affissi – che il ritardo dei lavori di recupero dei settori in questione è stato causato da problemi tecnici. E’ impegno di questa amministrazione, che nel contempo si scusa dell’accaduto, realizzare e portare a compimento le opere progettate entro i primi mesi del nuovo anno».
I cittadini, dal canto loro, continuano a lamentare il fatto di aver dovuto versare nelle casse comunali somme considerevoli in tempi brevi. Per ogni nicchia, infatti, sarebbero stati sborsati centocinquanta euro, importo che per famiglia è potuto arrivare anche intorno ai mille euro, senza però aver risolto il problema. In questi settori, ormai da qualche tempo, sono saltate le coperture, causando infiltrazioni di acqua piovana, che minacciano i feretri e la loro corretta conservazione. Alcune voci trapelate dal palazzo municipale, poi, non rassicurerebbero affatto gli interessati. Sarebbe emerso, infatti, che gli uffici non sono in grado di sapere chi ha effettuato il versamento per i lavori e quanti ancora lo debbano eseguire. In pratica si sarebbero smarrite le ricevute di avvenuto versamento con tutto ciò che ne consegue.
 

63
Da: ; ---- Autore: