Lungaggini burocratiche e l’agriturismo non si apre – Denuncia dei proprietari

ARCE – Senza il permesso a costruire, niente accesso ai fondi europei per attività agrituristica.
Sarà la Procura della Repubblica di Cassino a stabilire se l’ufficio tecnico del comune di Arce ha danneggiato i signori C.E.T. e C.R., originari del paese, ma residenti a Roma. I fatti, che risalgono al luglio scorso, riguardano un fabbricato rurale che i proprietari avrebbero voluto convertire in un’attività agrituristica beneficiando dei finanziamenti europei stanziati per i giovani imprenditori agricoli con l’apposito Programma di Sviluppo Rurale.
Il bando di accesso, oltre ad una serie di documentazioni da allegare alla domanda, prevedeva anche che i richiedenti fossero in possesso del permesso a costruire rilasciato dal Comune.
Fatto sta che, per una serie di motivi e lungaggini, il permesso non è stato rilasciato e i proprietari, che si ritengono gravemente danneggiati della cosa, si sono rivolti all’autorità giudiziaria per far valere le loro ragioni.
 

82
Da: ; ---- Autore: