Marzilli, i conti e l’aut-aut – Un conflitto di competenze alla base dei nervosismi dell’assessore al Bilancio

ARCE – Nuovo scossone in giunta.
L’assessore al Bilancio, Marco Marzilli, avrebbe posto un problema politico su alcune scelte riguardanti la gestione economico-finanziaria dell’ente.
Il capogruppo avrebbe informato i compagni di maggioranza della possibilità di lasciare il suo posto, se sulla questione venisse a mancare l’intervento in suo favore del primo cittadino.
Una sorta di aut-aut, che rischia di mettere ancora una volta in seria difficoltà la compagine di Roberto Simonelli, a poche settimane dal defenestramento dell’assessore ai Lavori Pubblici, Emanuele Calcagni.
La questione posta da Marzilli, sarebbe squisitamente di profilo tecnico e coinvolgerebbe sia il ruolo del Nucleo Interno di Valutazione e sia il settore finanziario. A quanto pare, però, tra l’assessorato e il Niv ci sarebbe stato un acceso scambio di corrispondenza interna, nel quale l’oggetto della discussione è riconducibile sostanzialmente a uno scontro di competenze tra il potere politico e quello amministrativo. E proprio su questo che il giovane assessore avrebbe atteso la “protezione” del sindaco, visto anche i lodevoli risultati ottenuti dallo stesso in materia di equilibri di bilancio, rispetto del patto di stabilità e contrazione delle spese.
Probabilmente, tutta la vicenda parte da molto lontano e quanto è successo nei giorni scorsi, non è che l’epilogo di una situazione ormai logora. A questo, poi, andrebbe sommato, che l’assessore Marzilli è considerato, da voci vicine al palazzo, uno degli “scontenti” e più critici del modus operandi dell’amministrazione e che tutto ciò potrebbe essere un pretesto per iniziare a porre alcuni paletti.
Per ora, la problematica è rinviata alle prossime settimane, visto che sia il sindaco Simonelli che l’assessore Marzilli si trovano, in posti e per impegni diversi, fuori dall’Italia.
Si profila una pasquetta dove la carne sul fuoco sarà molto, ma molto, abbondante.

43
Da: ; ---- Autore: