Materna chiusa: Marzilli interrogherà Mandarelli – Il Consigliere Marzilli: “E’ inaccettabile negare un diritto ai bambini”

ARCE – “Scuola dell’Infanzia: diritto negato per i bambini di Arce”.
Lo afferma il Consigliere comunale di opposizione Marcello Marzilli in relazione alla ormai arcinota vicenda della chiusura della Scuola Materna della cittadina. «La situazione – afferma il consigliere – è insostenibile. La Scuola dell’Infanzia non può rimanere impunemente chiusa per due mesi e chissà ancora per quanto tempo. E’ necessario che intervengano le Autorità scolastiche provinciali e regionali. Per questo chiederò un incontro al Dirigente dell’Ufficio Scolastico provinciale Mandarelli. Chiederò di sapere  se quello che sta succedendo ad Arce è normale. Se è possibile che i bambini  iscritti   non frequentino la Scuola dell’Infanzia. Ritengo, infatti, che sia ormai  compromesso il percorso formativo che i bambini  avrebbero dovuto intraprendere. E voglio avere delucidazioni. L’itinerario didattico-educativo che i bambini avrebbero dovuto  percorrere – afferma ancora -  Marcello Marzilli –  anche se le attività scolastiche dovessero cominciare nel prossimo mese di dicembre negli ormai famosi “container”, non potrà dipanarsi regolarmente e con i tempi  necessari. Il percorso dovrà essere affrontato a “tappe forzate” e questo con inevitabili conseguenze negative per i fanciulli. Mi chiedo, possibile che questo non interessi  alla Amministrazione Simonelli che ancora  non è riuscita a trovare una soluzione nonostante le promesse solenni di voler risolvere il problema? Chiedo ancora chi  ristorerà i bambini per tutto questo disagio ?  Chi restituirà loro il diritto  negato a socializzare, a conoscere, ad imparare nei modi e nei tempi consoni? Ad Arpino – continua il consigliere di minoranza -, per le necessità degli studenti del Liceo Tulliano, i container sono stati allestiti in poco più di venti giorni. Ad Arce l’Amministrazione parla, promuove riunioni e incontri e promette soluzioni. Ma non si vede ancora nulla». Poi Marzilli assesta una stoccata sulla scelta del posto in cui ubicare i moduli abitativi che dovrebbero ospitare la Materna.  L’Assessore alla pubblica Istruzione Lucio Simonelli avrebbe comunicato, infatti, che la scelta dovrebbe ricadere sullo spazio vicino al Parco Giochi “Valentina”, realizzato dalla passata Amministrazione in località Valle.
«Il luogo scelto – afferma Marzilli -  se le affermazioni riportate sulla stampa rispondono al vero,  sarebbe stato definito dall’Assessore Lucio Simonelli  “il più idoneo”. Ebbene, mi viene da pensare che evidentemente dalle parti della Amministrazione  qualcuno ha la memoria corta.
Era il marzo del 2007, infatti   quando le Vie e le Piazze di Arce furono invase da manifesti firmati anche da Lucio Simonelli e Gianfranco Germani nei quali si parlava del  parco giochi di via Valle paragonandolo ad una piscina, a causa del fatto che il terreno in quell’area era impermeabile e che la zona era umida e acquitrinosa.
Ora, come per miracolo, quello che all’epoca fu definito “pantano” sarebbe diventato il luogo  migliore ove collocare i container che dovrebbero ospitare i bambini più piccoli della Comunità arcese.
E’ il caso di ricordare il titolo di quel manifesto, firmato  proprio da Lucio Simonelli e da Gianfranco Germani che allora sedevano tra i banchi della minoranza e che ora governano la cittadina: quando i bambini fanno boh!».

 

 

77
Da: ; ---- Autore: