‘Mi è stato impossibile votare senza le dovute informazioni’ – Aveva abbandonato l’aula nell’ultimo consiglio comunale

ROCCA D’ARCE – «Filippo Capuano nell’ultimo consiglio comunale ha abbandonato l’aula per protesta nei confronti del presidente del consiglio che ha continuamente messo in discussione quanto lo stesso Capuano riferiva attraverso una relazione di richiesta di sospensiva». Questa la precisazione del gruppo di minoranza guidato da Loreto Simone. «L’Amministrazione comunale Pantanella – si legge nella nota – non ha messo a disposizione la documentazione necessaria per un esame corretto della delibera proposta. Il consigliere Capuano – ribadisce la minoranza – ha dichiarato, uscendo dall’aula per protesta nei confronti del Presidente del consiglio, che sarebbe rientrato per la discussione del punto successivo». «Preciso che non ho pensato di abbandonare l’aula, ma la discussione del punto (acquisto casa Bonomo) – ha detto Filippo Capuano – il presidente del consiglio comunale non conosce il regolamento per il funzionamento dello stesso, e vorrebbe che l’opposizione si omologhi al suo modo di fare contraddittorio, ossia ascoltare le sue dichiarazioni senza poter intervenire. Ribadisco – continua Capuano – che è grave quanto è accaduto in consiglio comunale l’altra sera, in quanto si è votato su di un punto senza sapere come viene finanziato l’acquisto di un’immobile privato, chi è l’ente finanziatore, ma ancor più strano è capire come fa un consigliere comunale d’opposizione o di maggioranza a deliberare senza conoscere l’argomento a cui è chiamato a votare. Voglio ricordare – conclude Filippo Capuano – al sindaco Dott. Rocco Pantanella, che continuamente in consiglio comunale invoca il dialogo, che il contraddittorio politico è una materia che non conosce».

34
Da: ; ---- Autore: