Muore in un tragico incidente – Il giovane ha perso il controllo dell’auto. L’impatto fortissimo lo ha sbalzato fuori dall’abitacolo

E’ uscito fuori di strada, prendendo la cunetta laterale di via del Sodato, a Colfelice. Un incidente che ieri, intorno alle 18, non ha lasciato scampo a Mario Prata, 19enne del posto.
Quando il ragazzo, che viaggiava in direzione San Giovanni Incarico, ha tentato di riprendere subito il normale senso di marcia, la manovra non è riuscita e la sua Lancia Y grigia, una volta toccato nuovamente l’asfalto, è cappottata per almeno un centinaio di metri. Una scena terrificante, come nei migliori film americani, dove stuntman esperti danno vita a mirabolanti acrobazie. All’interno della vettura, però, si trovava Mario Prata, 19enne di Colfelice. Il ragazzo, in attesa di occupazione, svolgeva qualche lavoretto di manutenzione nel campo sportivo della cittadina.
Lo stesso che, a pochi metri dalla strada teatro dell’incidente, ha dovuto accogliere l’eliambulanza immediatamente allertata subito dopo il terribile schianto. Il 19enne, che viaggiava solo, è stato sbalzato violentemente fuori dall’auto, durante il reiterato cappottarsi della stessa.
Marco, subito classificato come codice rosso, è stato elitrasportato al San Camillo di Roma. Ogni tentativo di salvargli la vita, però, è risultato vano. Il ragazzo non ce l’ha fatta ed è morto poco dopo il suo ricovero presso il nosocomio romano, a seguito delle gravi lesioni riportate. Sul posto dell’incidente, oltre ai sanitari ed ai Vigili del Fuoco del distaccamento di Cassino, anche i Carabinieri della Stazione di Roccasecca, guidati dal maresciallo Donato Bottone, Compagnia di Pontecorvo, agli ordini del capitano Pierfrancesco Di Carlo e del tenente Vincenza Sannino. Resta al vaglio degli inquirenti la causa del sinistro mortale, che da una prima ricostruzione potrebbe essere stato causato dall’alta velocità della vettura.

171
Da: ; ---- Autore: