Musica e strumenti della tradizione popolare, nuovi corsi alla Lanterna – Presto anche lezioni di ballo

ARCE – Scuola di musica popolare, crescono i corsi proposti dall’associazione culturale “La Lanterna”.
Stanno riscuotendo un enorme successo le iniziative legate alla conoscenza degli strumenti tradizionali. Da alcuni giorni sono partite le nuove “classi” di apprendimento per l’anno 2011/2012. L’Onlus con sede in via Stazione, presieduta da Giuseppe Violetta, ha raccolto le richieste di molti cittadini di Arce e dei paesi limitrofi di incrementare questa particolare tipologia di offerta. Quest’anno, infatti, sono partiti tre corsi che comprendono cinque strumenti. Quello di zampogna e ciaramella, ormai al terzo anno, tenuto dal maestro Marco Iamele dei Musicisti del Basso Lazio, che si tiene ogni due settimane, il primo e terzo giovedì del mese. Poi, ogni sabato pomeriggio, è partito il corso di tamburi a cornice (tamburello e tammorra, nelle tecniche tradizionali e moderne) tenuto dall’insegnante Edoardo Vessella dei Jacaranda & Borrea. Ultima scuola, introdotta nel 2011, quella di organetto tenuto da Daniele Pullo, conosciuto anche per l’omonima orchestra popolare, che si tiene in giornate personalizzate secondo l’esigenze dei partecipanti. L’intenzione dell’associazione “La Lanterna” è quella di continuare a promuovere e a tramandare la cultura e le tradizioni legate a questi antichi strumenti. Per poter partecipare ai corsi non è necessario alcuna conoscenza musicale, ma solo una grande passione e volontà.
Tra i progetti di questo particolare settore popolare c’è anche l’intenzione di avviare una scuola di ballo di pizzica, tammurriata e saltarello. Danze della terra del centro sud con le varie contaminazioni che nel tempo le hanno rese maggiormente interessanti.
Tutti i corsi si tengono presso il centro poliassociativo, nei pressi della stazione ferroviaria di Arce.

23
Da: ; ---- Autore: