Nasce il giornalino del Pd di Arce – Informare, riflettere e partecipare per migliorare la realtà quotidiana sono gli obiettivi

ARCE – Nasce con il numero zero del primo ottobre il giornalino del circolo del Pd di Arce.
Nel suo editoriale il coordinatore Carlo Delli Cicchi scrive: «Con tale iniziativa il Partito Democratico si propone di affrontare tematiche di politica, anche locale, in modo veloce e diretto, e di fornire – allo stesso tempo – informazioni e spunti di riflessione, utili per una lettura critica della realtà che ci circonda. Il giornalino si occuperà – continua – delle problematiche politiche, economiche socio-culturali e culturali, a tutti i livelli, non disdegnando la realtà comunale e, soprattutto, dando a tutti i cittadini l’opportunità di ricevere informazioni il più possibile dettagliate e permettere di partecipare attivamente alla politica locale, esprimendo le proprie idee. E’ per tali motivi che il giornalino sarà aperto ai contributi di tutti quei cittadini, iscritti al partito e non, che vorranno contribuire a stimolare un dibattito costruttivo attraverso le sue colonne. In fondo gli obiettivi di tale iniziativa sono gli stessi che hanno portato alla nascita del Partito Democratico: informare, riflettere e partecipare per migliorare la realtà che quotidianamente viviamo. Il Pd è e sarà l’espressione del sentire della gente, lo strumento più adeguato per un riformismo “coraggioso” e “forte”. Il mensile rappresenterà tutto ciò. Sarà una casa comune: la casa delle sfide e delle risposte, la casa dei valori, la casa delle esperienze personali e professionali, la casa del cambiamento».
Nel primo numero, oltre al messaggio del coordinatore Delli Cicchi, in prima pagina “Siamo le colonne d’Ercole del berlusconismo, la navigazione procede in acque sconosciute”. A pagina due “Il Partito Democratico è il perno della coalizione, si faccia promotore di un progetto per l’Italia”; a pagina tre Voci di circolo: Cosa vogliamo, cosa non dobbiamo fare”, “Da Adro parte lo “scontro” sulla scuola”, “Chiti: Serve un lavoro dignitoso per tutti gli italiani”, e sul retrocopertina un articolo dell’architetto Dario Fraioli “Bioarchitettura: una scelta di campo che impegna la politica per il futuro”.
Per contatti demarcocarlo@libero.it
Buon lavoro alla redazione del giornalino.

 

177
Da: ; ---- Autore: