Neanche il grande Toro ferma i Gialloazzurri – E rimane solo in testa alla classifica

Grande spettacolo al Matusa di Frosinone, capitale assoluta del calcio cadetto, di fronte una provinciale ed una formazione che ha fatto la storia del calcio italiano negli anni del grande calcio giocato senza esclusioni di colpi in cui il Grande Toro, il mondo intero faceva tremare, naturalmente di sport stiamo parlando.

Un pareggio che riappacifica gli sportivi con il campionato cadetto da usare come spot per questo torneo tanta la bellezza espressa dalle due formazioni in campo, con goal, occasioni mancate e perchè no anche un po’ di fortuna che nello specifico ha aiutato il Frosinone di Moriero in occasione del rigore fallita da Bianche ed anche per la traversa colpita dagli ospiti.

Giornata stupenda sotto tutti i punti di vista per i tifosi che oltre ad un clima mite hanno avuto in dote una prestazione superlativa dei propri beniamini capaci di rimontare per due volte ai vantaggi del Torino il primo goal ad opera di Leon al 25° del primo tempo il secondo al 72° con Bianchi che si fa perdonare l’errore dal dischetto e da fuori infila sul palo di Sicignano.

Le reti dei due pareggi del Frosinone portano la firma di Troianello per il primo pari, terza rete per lo scugnizzo napoletano e d’Aurelio appena entrato, che impatta all’ottantesimo facendo esplodere il catino del matusa di una gioia indescrivibile e con la consapevolezza di non essere una meteora, questo Frosinone ci piace e tutti dovranno rispettarlo su ogni campo soprattutto nel fortino del comunale. Su tutti segnaliamo la prestazione di Gucher in assoluto il migliore in campo.

Classifica ancora tinta dai colori Gialloazzurri che hanno riacciuffato la vetta in solitudine con le grandi affrontate nelle ultime giornate prima Empoli, poi la Reggina ed infine il Torino e scusate se è poco, ora nelle prossime giornate potremo conoscere il vero valore di questo gruppo cementato da un tecnico ambizioso che vuole assolutamente far recitare una grande stagione ai suoi ragazzi che nonostante alcune defezioni l’ultima quella di Bisio continua imperterrito nel suo campionato, e alla fine gli oltre 9000 spettatori non possono essere che felici e contenti, insomma “tutti per uno uno per tutti “il Frosinone, grazie ragazzi.

Prossimo turno in casa del Piacenza.

44
Da: ; ---- Autore: