Nel ricordo di un uomo che amava lo sport – Domenica sera si è tenuta la cerimonia inaugurale del bocciodromo comunale a Giuseppe Corsetti

ARCE – Una giornata all’insegna dello sport, in memoria del sindaco Corsetti.
Domenica sera si è tenuta, come previsto, la cerimonia inaugurale del bocciodromo comunale a Giuseppe Corsetti. Numerosi i cittadini presenti assieme agli sportivi che hanno partecipato alla gara nazionale di bocce, nella specialità “raffa”. Il sindaco Roberto Simonelli, nel suo intervento, ha ricordato la figura dell’ex primo cittadino Corsetti, sottolineandone le doti di uomo politico. Particolare riconoscimento è arrivato anche dai rappresentanti dei comitati provinciali e regionali della Federazione Italiana Bocce. Tutti hanno espresso parole di compiacimento per il bocciodromo comunale e per la sua gestione definita tra le migliori d’Italia.
«Un opera – ha ricordato il rappresentante regionale della federazione – che è senz’altro stata possibile grazie proprio all’impegno e la passione di Peppe Corsetti».
Parole di ringraziamento, tra la commozione generale, sono state espresse invece dalla signora Maria Colantonio e dalla figlia Barbara. Entrambe hanno ricordato come Giuseppe amasse quel luogo e più in generale, anche prima del suo impegno politico, il proprio paese.
Per quanto riguarda la competizione nazionale, invece, c’è da registrare la grande partecipazione al torneo al quale si sono iscritte oltre 200 formazioni. A trionfare è stato Emiliano Benedetti (La Pinetina – Roma), al secondo posto Antonello Natale (Flaminio – Roma), terzo Raffaele Tomao (La Pinetina – Roma), quarto l’arcese Luca Casinelli.
Alla cerimonia sono intervenuti, tra gli altri, il vice sindaco Lucio Simonelli, gli assessori Marzilli e Sugamosto, il presidente del consiglio Gianfranco Germani e i consiglieri Quattrucci, Colantonio e Marcello Marzilli.

52
Da: ; ---- Autore: