Nella storia: Serie A – Con la vittoria sul Crotone per 3 a 1, la squadra di Stellone scrive la storia e scatena la gioia di un’intera provincia

Qui si fa la storia, in un Matusa completamente gialloazzurro, il Frosinone di mister Stellone scrive la pagina più bella dal 1928 ad oggi raggiungendo la Serie A con una giornata di anticipo. Dopo neanche 60″ Soddimo trova Daniel Ciofani sul filo del fuorigioco e di sinistro, dal limite dell’area prova ad impensierire Stojanovic ma il tiro termina al lato. Al 12′ occasione per il Crotone con Suciu che riceve un bel cross dalla sinistra e dal limite calcia di prima intenzione verso la porta di Zappino, la conclusione termina di poco fuori. Al 16′ cambia il risultato al Matusa. Prima ci prova Dionisi di sinistro ma il suo tiro viene deviato in corner, e sugli sviluppi dello stesso, dalla bandierina va Gucher che pesca il taglio di Daniel Ciofani sul primo palo, che di destro al volo insacca alle spalle di Stojanovic. Al 21′ provvidenziale salvataggio sulla linea di Gucher in seguito al colpo di testa in area di Torregrossa. Al 35′ Gucher dopo aver recuperato palla nelle trequarti avversaria, prova la conclusione di destro ma la stessa termina lontana dalla porta del portiere ospite. Al 41′ arriva il raddoppio dei padroni di casa: Carlini punta l’area avversaria, viene ostacolato da Gigli, la palla resta lì e sulla stessa arriva Dionisi che calcia forte di destro, Stojanovic si oppone, ma non quel tanto che basta per evitare che il tiro termini in rete facendo esplodere il Matusa. Nella ripresa il primo sussulto è degli ospiti con De Giorgio che dal limite prova a piazzarla ma Zappino controlla che la conclusione termini sul fondo. Al 56′ ci prova anche Maiello ad impensierire Zappino, ma la sua conclusione termina alta sulla traversa. Al 62′ in seguito ad una punizione in posizione defilata per il Crotone, il direttore di gara decreta il penalty per gli ospiti a causa di una trattenuta. Sul dischetto si presenta Suciu che si lascia però ipnotizzare da Zappino che scende bene alla sua destra e neutralizza tutto. Al 71′ il Frosinone mette l’ipoteca sul match e sulla Serie A: Dionisi riceve un gran pallone dalle retrovie supera con un pallonetto dolcissimo Stojanovic in uscita e appoggia in rete il pallone del 3-0. Al 79′ il Crotone accorcia le distanze con una spizzata di Gigli su un cross proveniente dalla sinistra. Negli ultimi minuti si accendono un po’ gli animi e a causa di uno scontro di gioco si accende un battibecco dove ad evere la “peggio” sono Blanchard e Gigli che vengono allontanati dal campo anzi tempo dal signor Maresca. Negli ultimi minuti si assite ad una vera e propria festa, il sogno è diventato realtà, il Frosinone è in Serie A.

173
Da: ; ---- Autore: