‘Nessuna discriminazione nella raccolta differenziata’ – La difesa dell’assessore Colantonio

ARCE – «Massima attenzione per le persone disabili, basta una semplice comunicazione e i sacchetti possono essere recapitati a domicilio».
Non si è fatta attendere la replica dell’assessore all’Ambiente del comune di Arce, alla signora che aveva lamentato scarsa sensibilità verso le persone non deambulanti in occasione della consegna dei nuovi kit per il porta a porta.
«Mi spiace – ha detto Vincenzo Colantonio – dover apprendere dalla stampa questo tipo di lamentele. Sarebbe bastato un bigliettino sui contenitori che vengono raccolti dagli operatori addetti al servizio e avremmo provveduto a far recapitare i sacchetti direttamente a casa dell’interessato. Anzi invito tutti coloro che dovremmo avere di questi problemi a segnalarlo in qualsiasi modo e sicuramente ci preoccuperemo per farli consegnare. La scelta di avviare una campagna in diversi punti strategici del paese – ha spiegato ancora l’assessore Colantonio – ha l’intento di velocizzare la consegna del materiale che coinvolge altre duemila famiglie. Sicuramente qualcuno, per vari motivi, non potrà ritirarli in questi giorni, ma lo potrà fare in seguito contattando gli operatori addetti. Voglio infine rassicurare la signora che ha lamentato scarsa sensibilità, che l’amministrazione comunale ha grande attenzione per questo tipo di problematiche. La stessa raccolta dei rifiuti porta a porta credo che agevoli le persone impossibilitate a muoversi, che solo fino ad un anno fa dovevano comunque preoccuparsi di far buttare l’immondizia ai cassonetti. Quello che chiediamo a tutti – ha concluso – è dare una piccola collaborazione al fine di evitare problemi che potrebbero facilmente essere risolti».

22
Da: ; ---- Autore: