‘Nessuna ricevuta persa! I lavori del cimitero tra le nostre priorità’ – ‘Non c’è nessun problema sui versamenti effettuati e ne tanto meno ci risultano smarrite le ricevute’

ARCE – «Nessuna ricevuta smarrita, sui lavori del cimitero c’è l’impegno dell’amministrazione ad eseguirli nei primi mesi del 2010».
È l’assessore al bilancio Marco Marzilli a rispondere al consigliere comunale Gianni Nardone, in merito ai problemi sul cimitero e ai mancati contributi di fine anno per le famiglie indigenti. Carte alla mano, l’assessore Marzilli ha ripercorso le tappe della vicenda riguardante la ristrutturazione dei loculi del vecchio cimitero nei settori “A” e “B”. «Voglio innanzi tutto rassicurare i cittadini –  ha detto Marco Marzilli -. Non c’è alcun problema sui versamenti effettuati e ne tanto meno ci risultano smarrite le ricevute attestanti i pagamenti; anche perché, se così fosse, basterebbe richiedere gli estratti all’Istituto Postale. Il problema che ci siamo trovati di fronte – fa notare ancora l’assessore – è strettamente legato alle logiche del funzionamento economico dell’ente comunale. Mi spiego. Nel caso specifico sono entrate delle somme nelle casse municipali senza però avere a monte un apposito stanziamento in bilancio. Questo ha reso di fatto e momentaneamente, impossibile l’utilizzo dei fondi per la realizzazione dell’opera. Alla base del disguido – ha aggiunto ancora Marzilli – che noi abbiamo trovato al nostro insediamento, forse una scarsa comunicazione tra l’ufficio tecnico e chi ha predisposto il bilancio d’esercizio. A questo punto, però, l’amministrazione si è trovata di fronte a due strade: fare una variazione al bilancio con tutto ciò che ne consegue rispetto agli equilibri raggiunti, patto di stabilità. Abbiamo scelto, cioè di inserire questa voce nel bilancio 2010 e quindi rinviare l’esecuzione dei lavori ai primi mesi dell’anno. Riguardo invece al problema luminarie e ai fondi per le famiglie indigenti, c’è da dire che le due cose non sono assolutamente correlate. Il bilancio messo a punto dal commissario non prevede nessuna di queste voci e l’amministrazione è già al lavoro per predisporre un apposito capitolo nel nuovo strumento economico, che tenga conto dei bonus spesa per le famiglie in difficoltà, di solito erogati in occasione del feste natalizie».

63
Da: ; ---- Autore: