Nomina tra le polemiche, nuovo tecnico in Comune – Assessori sulle barricate

ARCE – L’architetto Marrico Carlomusto è il nuovo tecnico comunale.
Nel tardo pomeriggio di venerdì scorso, il segretario comunale supplente Antonio Marasca, con apposita determina dirigenziale ha dato seguito al decreto di nomina emesso dal sindaco di Arce Roberto Simonelli. Il nuovo funzionario ha 54 anni, è iscritto all’ordine degli architetti di Frosinone dal 1984 ed è apprezzato professionista di Pontecorvo, città nella quale conduce uno studio di architettura associato. Nel comune di Arce svolgerà, a tempo pieno, le mansioni di funzionario responsabile dell’U.T.C. con categoria dirigenziale “D3”, l’incarico avrà durata a tempo determinato ed è strettamente collegato al perdurare del mandato del primo cittadino. L’architetto Carlomusto ha ricoperto incarichi analoghi nei comuni di San Giovanni Incarico, Pico e Pofi. E’ in possesso delle abilitazioni in materia di Pianificazione Comunale, responsabile della sicurezza dei luoghi di lavoro e responsabile unico del procedimento in materia paesaggistica. Ad Arce lo attende una lunga serie di adempimenti accumulatosi nelle ultime settimane, oltre a riavviare diversi cantieri da tempo fermi. Il nuovo funzionario, è stato prescelto dal sindaco perché ritenuto in grado di garantire l’attuazione degli indirizzi di governo meglio degli altri otto professionisti che avevano avanzato la propria candidatura in risposta all’avviso pubblico del 31 marzo scorso, che sono l’ingegner Luca Mastromattei, l’architetto Ilenia Lollo, l’architetto Roberto Panfili, l’architetto Antonella Patriarca, l’architetto Emanuela Valentini, l’architetto Mauro Canciani e l’architetto Luigi Pelelgrini. La nomina del tecnico non ha mancato di suscitare una serie di polemiche sia all’interno della maggioranza che dall’opposizione. Quest’ultima starebbe contestando i decreti di nomina in quanto sarebbero privi di parere contabile, contraddittori sulla possibilità dell’ente comunale ad assumere nuovo personale e, infine, conterrebbero riferimenti a delibere sul fabbisogno di personale non adottate dalla giunta. Il sindaco, in quest’ultimo weekend è stato molto impegnato a cercare di contenere le spaccature all’interno della sua maggioranza. Gli assessori che fanno riferimento al centro sinistra (Vincenzo Colantonio, Marco Marzilli e Brigida Fraioli) sarebbero pronti a dare battaglia, minacciando la costituzione di un proprio gruppo consiliare di riferimento.

71
Da: ; ---- Autore: