Nulla da fare per il Frosinone che perde contro il Sassuolo – Finisce 2 a 1 per il Sassuolo con molti rammarichi da parte del Frosinone che butta alle ortiche la possibilità di far punti fallendo sul finire della gara un calcio di rigore, peraltro molto dubbio con Stellone che si fa ipnotizzare del portiere Bressan

Ennesimo passo falso in un turno che non porta punti alla classifica sempre più delicata dei canarini ora 16° con 40 punti in piena zona calda quando mancano nove giornate al termine del torneo.
Nel turno pre pasquale il Frosinone viene ospitato dal Sassuolo terzo in classifica. Moriero deve rinunciare agli infortunati Sicignano, Scarlato e Cariello oltre agli squalificati Biso e Santoruvo. Solito 4-2-3-1 con Ascoli, Maietta, Giubilato e Semenzato davanti a Frattali, Basha e Bolzoni in mediana, Troianiello, Mazzeo e Aurelio sulla tre quarti, Stellone in attacco. Pioli risponde con un 4-3-3 con Titone, Martinetti e Masucci in attacco.
La gara rimane in parità per soli 8 minuti, tanto basta al Sassuolo per passare in vantaggio,
Gran numero di Masucci dal limite, destro in diagonale palla che si infila dove Frattali non può arrivare.
Gara subito in salita ma Frosinone ordinato che impensierisce la difesa dei locali prima con Basso e poi con Stellone che scheggia la traversa, il gran lavoro canarino porta al pareggio prima dello scadere del tempo,ancora un lancio dalle retrovie per Stellone che al volo di sinistro ad incrociare indovina l’angolo alla sinistra di Bressan, 1 a 1 e tutti negli spogliatoi a rifiatare.
La gara nella seconda frazione sembra indirizzata verso un tranquillo pareggio invece devono ancora accadere fatti importanti, il primo quando al minuto 74° Noselli compie un gesto atletico incredibile e con un tiro a giro infila la palla sotto il sette per il vantaggio dei locali, il secondo quando per un fallo di Donazzan al limite dell’area l’arbitro Celi assegna tra lo stupore di tutti il calcio di rigore al Frosinone che potrebbe pareggiare, invece Stellone si fa ipnotizzare dal portiere Bressan che in tuffo para e regala la vittoria alla sua formazione lasciando agli ospiti un pugno di mosche in mano, una sconfitta che alla fine brucia molto.
Adesso il prossimo turno casalingo diventa fondamentale per il Frosinone che ospiterà al Matusa il Gallipoli, una partita da vincere assolutamente, per ridare un po’ di credibilità a questo gruppo e a questo campionato sempre più buio per il cuore gialloazzurro.

 

Max Marzilli

28
Da: ; ---- Autore: