Ora ha l’obbligo di dimora – Trentacinquenne arrestato per 34 piante di marijuana trovate nella sua cantina

ROCCA D’ARCE – Il giudice delle indagini preliminari del tribunale di Cassino, Donatella Perna, ha convalidato, ieri, l’arresto del trentacinquenne di Rocca D’Arce che nella cantina di casa coltivava marijuana. La coltivazione è stata scoperta per caso, da un accertamento a causa di segnalazioni dell’Enel per un presunto furto di energia. E i carabinieri hanno riscontrato che i vari dispositivi elettrici predisposti nella cantina dell’indagato erano collegati alla rete pubblica, ma soprattutto hanno avuto modo di rilevare che si trattava di un impianto di illuminazione e ventilazione utile a far crescere 34 piantine di marijuana. Il trentacinquenne, assistito dal suo legale di fiducia, l’avvocato Roberto Molle, è comparso davanti al gip. Il magistrato, dopo aver convalidato l’arresto, ha disposto l’obbligo di dimora.

44
Da: ; ---- Autore: