‘Ora il sindaco fornisca l’elenco delle opere’ – Tira fuori i problemi della rete fognante e del mattatoio gestiti dall’amministrazione in cui c’era Simonelli

«Opere primarie mai entrate in funzione per incapacità di chi è venuto dopo di noi». Non ci sta l’ex sindaco Mario Colafrancesco a passare alla storia come amministratore che ha indebitato il Comune di Arce. «Simonelli – ha detto – è il primo che dovrebbe spiegare ai cittadini perché, pur essendo stato sindaco, vicesindaco, assessore all’igiene, all’ambiente con ampie deleghe per quasi vent’anni, non è stato in grado di far funzionare la rete fognante. O perché – prosegue ancora – lui e le amministrazioni di cui faceva parte, hanno adibito la struttura del mattatoio di Campostefano, pronta per l’uso con ogni attrezzatura, prima a canile, poi a sede dei vigili del fuoco e ancora a deposito per l’immondizia. Le accuse che l’attuale sindaco ha rivolto a me e agli altri suoi predecessori mi hanno in un certo senso sconcertato. Per almeno due motivi. Il primo per il deficit di memoria, che Simonelli dimostra di avere sulla storia amministrativa del comune di Arce, nonostante sia stato militante nei partiti fin da giovane età ed è amministratore di lungo corso. Il secondo motivo, invece, è che con le sue dichiarazioni ha dimostrato di non conoscere quale siano le opere di urbanizzazione primaria. Ed è quello su cui ci prodigammo, piaccia o meno, con le amministrazioni di sinistra guidate da Mario Belli e poi da me. Se Arce ha una rete fognante – fa notare ancora Colafrancesco – lo deve agli amministratori di quell’epoca. Chi è venuto dopo, non è stato capace di farla funzionare. E a questo punto vorrei chiedere all’attuale sindaco di fornire, nei modi che riterrà opportuno, l’elenco delle opere e di quant’altro realizzato negli anni in cui eravamo gli amministratori io e Belli. Sono certo che Roberto Simonelli – ha concluso Colafrancesco – ora che ha buttato questo macigno sui suoi predecessori, non vorrà nascondersi ma fare pubblicamente chiarezza».

210
Da: ; ---- Autore: